L'angiografia OCT mostra l'alterazione immediata causata dal fumo sulla perfusione maculare

Sulla base di un recente studio di angiografia OCT, è emerso che il fumo provoca una significativa, acuta riduzione del flusso sanguigno maculare, probabilmente dovuta alla nicotina e ad altre sostanze chimiche presenti nel tabacco.

maculopatiaAlcune immagini di un'angiografia OCT.

L'angio-OCT permette la quantificazione dinamica del flusso sanguigno nelle strutture vascolari della retina e della coroide, ed è stato utilizzato in questo studio per valutare le alterazioni prodotte dal fumo di sigarette sul flusso sanguigno della retina.

Sono stati inclusi nello studio quaranta fumatori cronici sani e 40 non-fumatori, abbinati per età e sesso. A tutti i partecipanti è stato chiesto di astenersi dal fumo e/o dalle bevande e dai medicinali contenenti nicotina o caffeina per 8 ore prima di sottoporsi a scansioni angio-OCT di base. I fumatori sono stati poi invitati a fumare una sigaretta standard. Le scansioni OCT sono state ripetute per tutti i partecipanti dopo 5 minuti, 30 minuti e 60 minuti dalla scansione iniziale.

Una riduzione significativa dell'indice di flusso della coriocapillare è stata riscontrata in tutti i tempi dopo il fumo di sigaretta, mentre nessun cambiamento è stato osservato nei non-fumatori.

Anche se il fumo ha causato una significativa riduzione del flusso sanguigno maculare nella fase acuta, nel periodo cronico non è stata riscontrata nessuna differenza nel flusso sanguigno maculare, nella densità dei vasi sanguigni o nelle misurazioni della zona avascolare foveale tra i fumatori e i gruppi di controllo. Lo studio, quindi, dimostra che il fumo provoca ipossia alla macula solo nella fase acuta.

Centro Retina Pascotto

Fonte: Ayhan Z et al. Ophthalmic Surg Lasers Imaging Retina.