Un recente lavoro scientifico presentato dal dottor da Cruz consulente del Moorfields Eye Hospital di Londra pubblicato su Nature Biotecnologie il 19 marzo 2018

descrive l’uso di cellule staminali nella cura della maculopatia senile di tipo

essudativo.

Iniettore cellule staminale

L'iniettore del patch di cellule staminali

 

Questo team di chirurghi oculisti è stato il primo ad utilizzare cellule staminali embrionali umane (hESC) per il trattamento terapeutico di una Maculopatia senile di tipo essudativo (AMD).

Il dato davvero interessante e’ che usando questo Patch di cellule staminali embrionali umane hESC ,non c'è bisogno di far effettuare al paziente alcuna terapia dimmunosoppressione sistemica.

Oggi è finalmente disponibile per i chirurghi oculisti un patch di cellule staminali embrionali umane (hESC) adagiate su di una piccolissima membrana sintetica, creando così una struttura rigida che può essere iniettatta attraverso una piccola apertura nel bulbo oculare sino a sotto la retina (nella zona maculare).

 

 

I medici oculisti per fare questa manovra chirurgica utilizzano un piccolo iniettore ed insescono un patch 6 x 3 mm nello spazio sottoretinico, proprio sotto la fovea (la parte più nobile della Macula).

Questa tecnica chirurgica richiede all'incirca un’ora di tempo in anestesia locale.

I pazienti trattati con il patch di cellule staminali embrionali umane (hESC) hanno guadagnato decimi di visus in maniera “impressionante”.

Un altro studio di Oculisti giapponesi che avevano utilizzato solo iPSCs si è dimostrato efficace nel fermare la progressione dell’ AMD, ma il loro trattamento non ha mai migliorato la visione.
 Gli scienziati giapponesi hanno utilizzato cellule staminali pluripotenti (iPSCs), che riducono davvero al minimo il rischio di un rigetto, ma devono essere raccolte da ogni singolo paziente e coltivate per un lunghissimo periodo di tempo, prima che possano essere utilizzate.

 

VEDI ANCHE
www.aaojournal.org

www.aao.org
American Academy of Ophthalmology

#realvision

#profluigimarino