Si chiama EYETRONIC ed accende nuove speranze per chi ha perso parte del campo visivo in seguito a malattie degenerative del nervo ottico tra cui il glaucoma.

 

Glaucoma

 

Questa terapia si basa sulla consapevolezza che il tessuto non è completamente distrutto quando il nervo ottico è danneggiato, ma sono le cellule ganglionari sopravvissute che funzionano male.

Applicando delicati impulsi alternati adattati individualmente per ogni paziente, la Terapia Eyetronic stimola il metabolismo dei neuroni al fine di ripristinare la loro funzione e fermare un'ulteriore degenerazione cellulare.

Questa terapia non é invasiva e l'efficacia è stata dimostrata in studi clinici iniziati dal 2014.

(Gall C, Schmidt S, Schittkowski MP, Antal A, Ambrus GG, Paulus W, et al. (2016): Stimolazione della corrente alternata per il ripristino della vista dopo danno del nervo ottico: sperimentazione clinica randomizzata. PLoS ONE 11 (6): e0156134).

 

Terapia Eyetronic

 

La terapia con Eyetronic consente un approccio terapeutico completamente nuovo per i pazienti affetti da glaucoma e altre patologie che interessano il nervo ottico. Applicando delicati impulsi elettrici alle cellule del nervo ottico responsabili della visione, la terapia raggiunge un duplice effetto: la neuroprotezione, che impedisce un'ulteriore degenerazione cellulare, e la neurostimolazione, che riattiva il tessuto nervoso con conseguente recupero della visione. Il metodo si basa su una modalità d'azione comprovata e su dati clinici pubblicati. L'eyetronic è il primo e unico trattamento che ha dimostrato non solo di rallentare la progressione della malattia, ma anche di ripristinare la visione nel glaucoma, la principale causa di cecità irreversibile nel mondo, che colpisce 70 milioni di persone a livello globale.

 

Ripristino visione nel glaucoma

 

Un altro studio clinico multicentrico controllato randomizzato é quello guidato dal Prof. Dr. Carl Erb che ha esaminato l'effetto a lungo termine della terapia.

Lo studio ha incluso 13 pazienti (21 occhi) di età compresa tra 46 e 82 anni con un glaucoma avanzato e progressivo nonostante la riduzione terapeutica della pressione intraoculare.

La terapia con Eyetronic é stata eseguita con dieci sessioni da 70 a 90 minuti ciascuna, applicate in dieci giorni lavorativi consecutivi. Il nervo ottico è stato stimolato nei 2 occhi da impulsi elettrici fino all'apparizione di fosfeni (visioni luminose). Prima del trattamento e circa un anno dopo, i pazienti sono stati sottoposti ad perimetria con strategia di soglia per misurare il campo visivo centrale (356 ± 35 giorni). La profondità media dei difetti del campo visivo è stata determinata con 12,8 ± 7,7 dB prima del trattamento e 12,6 ± 7,4 dB dopo un anno.

Lo studio ha evidenziato una protezione ed una rigenerazione delle cellule nervose ottiche danneggiate.

"Questo lavoro ha dimostrato che 3 pazienti su 4 hanno beneficiato del trattamento sia con un arresto nella progressione del glaucoma che con un miglioramento della vista", afferma il Prof. Dr. Carl Erb. "Sulla base di questi risultati, la terapia con Eyetronic offre ai pazienti affetti da glaucoma un'opzione sicura e quasi indolore per mantenere o addirittura migliorare il loro campo visivo".

Il sistema Eyetronic NEXT WAVE ™per il trattamento della perdita del campo visivo ha ricevuto il marchio CE in combinazione con un sistema di gestione della qualità certificato per dispositivi medici secondo la norma EN ISO 13485, ed é presentato in anteprima in questi giorni al 13˚ Congresso Europeo sul Glaucoma che si svolge a Firenze.