La prevalenza dell’obesità in età pediatrica è in aumento negli ultimi anni. Bambini obesi hanno un rischio maggiore di sviluppare da adulti malattie dismetaboliche come il diabete di tipo 2.

E’ stato recentemente pubblicato uno studio condotto su 744 bambini di 11 anni, suddivisi in 4 categorie: sottopeso, di peso normale, sovrappeso e obesi, in cui è  stata misurata la concentrazione di 20 biomarkers isolati da campioni di saliva.

Si è riscontrata nei bambini obesi rispetto ai bambini di peso normale, una variazione statisticamente significativa dei livelli salivari di 4 biomarkers: i livelli di insulina e leptina erano quasi tre volte superiori, la proteina C-reattiva era quasi sei volte superiore mentre l’adiponectina aveva un livello più basso di circa il 30%.

Questo studio apre interessanti  prospettive future, le ipotesi naturalmente andranno avvalorate da studi longitudinali, ma i ricercatori suggeriscono che che lo screening della saliva potrebbe aiutare a identificare i bambini a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Si potrà inoltre valutare l’efficacia di interventi preventivi istituiti precocemente  nelle categorie a rischio.

 

Fonte: http://www.plosone.org/article/info%3Adoi%2F10.1371%2Fjournal.pone.0098799