Nei bambini non è raro imbattersi in valori molto alti della fosfatasi alcalina (ALP), valori che possono eccedere anche 5 volte i valori normali. Questo può accadere nei bambini di ogni età e la cosa che può apparire più strana, è che i bambini interessati sono perfettamente sani!

Ci troviamo di fronte alla IPERFOSFATASEMIA BENIGNA TRANSITORIA, che segue spesso episodi flogistici banali. Questa condizione mette in allarme il medico e la famiglia, si avvia quindi una valutazione laboratoristica che esclude un interessamento epatico ed osseo.

In presenza di questa alterazione isolata,non bisogna accanirsi con ripetuti esami del sangue, inutili e costosi. L'alterazione recederà spontaneamente nel giro di qualche mese.

A questa conclusione è giunto uno studio di Gualco G. et al. con la revisione di 813 casi clinici in 142 lavori scientifici.

Il messaggio è quindi di non creare falsi allarmi e innescare ansia nei bambini e nei genitori.

 

Fonte: Transient benign hyperphophatasemia - Pediatric Gastroenterology Nutr. 2013:57