Il 17 maggio 1990 l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) rimosse l'omosessualità dall'elenco delle malattie mentali e dopo quindici anni, nel 2005, venne celebrata la prima Giornata Internazionale contro l'omofobia, cioè contro qualsiasi forma di pregiudizio basato sull'orientamento sessuale delle persone.

Con la Risoluzione del Parlamento Europeo del 26 aprile 2007, l'Unione Europea ha riconosciuto e ufficializzato tale data, indicendone la celebrazione negli stati membri, il 17 maggio di ogni anno.

Nel 2009 la campagna dell'IDAHO (acronimo che sta per International Day Against Homophobia and transphobia) è stata incentrata sulla transfobia e da allora la Giornata è dedicata a combattere le discriminazioni e le violenze contro le persone omosessuali e transessuali. 

La campagna del 2012, per volere del Comitato Internazionale dell'IDAHO, si intitola Fighting homo/transphobia IN and THROUGH education (Combattere l'omo/transfobia NELL'istruzione e ATTRAVERSO l'istruzione). Molto è stato fatto nelle scuole e ancora di più resta da fare per aiutare i ragazzi a costruire la loro identità e ad imparare il rispetto per se stessi e per il prossimo, nel riconoscimento dell'unicità delle persone.

Numerose sono le iniziative che si svolgono nelle varie città che meriterebbero interesse e partecipazione di pubblico per approfondire il discorso e iniziare ad abbandonare pregiudizi e stereotipi in merito. 

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/453618/

http://www.dayagainsthomophobia.org/-IDAHO-en-francais,42-

http://www.dayagainsthomophobia.org/-IDAHO-english,41-

http://www.pariopportunita.gov.it/index.php/campagne-di-informazione/1301-rifiuta-lomofobia-non-essere-tu-quello-diverso

http://www.minori.it/node/2599