Uno studio presentato al meeting annuale dell’American Psychological Association ha dimostrato che sforzarsi di non dire bugie, limitandone fortemente l’utilizzo, consente di migliorare il benessere psicologico e la salute fisica.

I ricercatori hanno studiato l’abitudine a mentire di un campione di persone fra i 18 e i 71 anni e hanno suddiviso i soggetti in due gruppi: ad un gruppo non è stata fatta alcuna richiesta particolare, se non di annotare le bugie dette durante le settimane di monitoraggio, mentre all’altro gruppo è stato chiesto di sforzarsi di non mentire ricorrendo eventualmente a strategie come sviare il discorso, tacere, rispondere alle domande con altre domande.

La richiesta di non ricorrere alle bugie ha consentito ai soggetti del gruppo sperimentale di esplorare strategie alternative e di alleggerirsi del carico cognitivo necessario per ricordare le bugie dette e per comportarsi di conseguenza, per non essere scoperti, e questo ha avuto effetti positivi sia sulla mente che sul corpo.

 

 

I risultati dimostrano infatti che il gruppo che si è sforzato di mantenere una condotta onesta e votata alla sincerità è riuscito a diminuire notevolmente la quantità di bugie dette e ne ha guadagnato in salute: i soggetti sinceri sono stati colpiti in maniera significativamente minore da disturbi come mal di testa e mal di gola, ma anche da sbalzi d’umore e stati di tensione, rispetto sia al proprio passato sia al gruppo di controllo, che non ha dovuto sforzarsi di non mentire.

L’ipotesi dei ricercatori è che le situazioni in cui le persone si trovano a sostenere una menzogna – piccola o grande – provocano uno stress che indebolisce la risposta immunitaria e rende più probabile lo sviluppo di sintomi come la cefalea muscolo-tensiva, oltre a provocare malessere psicologico anche significativo.

Precedenti studi avevano inoltre già dimostrato che manipolare le proprie relazioni con gli altri attraverso le bugie è causa di stress e che, parallelamente, buone relazioni con gli altri si correlano al buono stato di salute generale dell'individuo.

Il suggerimento quindi non può che essere questo: evitate le bugie, vi sentirete molto meglio!