Nasce in Europa, una nuova campagna per combattere definitivamente i tabù, le inibizioni e le reticenze correlate ad una frequente e sgradevole disfunzione sessuale maschile: l’eiaculazione precoce.

L’iniziativa è stata promossa dalla European Society for Sexual Medicine (Essm), a cui appartiene la Sia , società italiana di andrologia.

Il pilota di Formula 1 Jacques Villeneuve è il testimonial d'eccezione della campagna che sottolinea la necessità di non aspettare troppo prima di chiedere aiuto ai medici. Il messaggio è il seguente: "Not just a moment".

Il pilota Villeneuve ha reso la velocità centrale per la sua esistenza, velocità che, sapientemente adoperata e studiata, ha cambiato la sua vita in termini di successo e gratificazione professionale

Quando si parla di sessualità, la dimensione della velocità non è bene accetta, anzi diventa un notevole impedimento sia per la qualità della sessualità che per la coppia in cui la sessualità dimora.
 La nuova campagna per la cura dell’e.p, desidera affrontare un altro tipo di “velocità”, quella appunto del riflesso eiaculatorio e soprattutto l’incapacità da parte di chi ne soffre di effettuare un controllo sul “punto di non ritorno eiaculatorio”.

L’aspetto diagnostico dell’eiaculazione precoce, è estremamente complesso, sia per quel che riguarda la riluttanza e riservatezza del paziente e della coppia nell’esporre le proprie difficoltà, che per quell’ “aspetto di soggettività” che riguarda l’esperienza di precocità.
L’e.p inoltre, danneggia e compromette autostima e salute sessuale, inficiando anche la capacità erettiva e la dimensione del desiderio sessuale.

E’ una condizione medica molto complessa e necessita di una diagnosi andrologica, scrupolosa e ben fatta.

E’ indispensabile, ai fini diagnostici, investigare il “tempo oggettivo dell’eiaculazione”, il tempo di latenza dell’eiaculazione intra-vaginale, l’esperienza soggettiva di soddisfazione del paziente e della partner e la variabile associata alla preoccupazione ed ansia ed alle dinamiche della relazione in cui si manifesta.
Le dinamiche di coppia, devono sempre essere analizzate al fine di comprendere oltre ai fattori scatenanti, anche quelli di mantenimento correlati alla disfunzione sessuale.
Per quanto riguarda le cause, in ambito sessuologico, si parla di multifattorialità ,vi sono diverse cause, a vari livelli,che interagendo tra di loro, producono e mantengono il disturbo clinico.

L'immagine simbolo della campagna lanciata in questi giorni a Madrid è caratterizzata da due cerini: un cerino cha ha già preso fuoco, posizionato accanto ad un altro ed uno che si deve ancora accendere; metafora di “due modalità del fare l’amore”, una che brucia lentamente donando piacere ed appagamento al singolo ed alla coppia ed una altamente disfunzionale e frettolosa.

La campagna europea, enfatizza la necessità di superare i tabù sociali, il muro di vergogna ed omertà maschilistica e, soprattutto l’utilità del chiedere aiuto ai clinici di riferimento, per riacquistare salute sessuale e coppia

Il messaggio centrale : "Isn't the right moment more than just a moment?", vuole appunto trasmettere l'idea che il "momento giusto" è molto più che solo un momento” e che l’amore ha bisogno di tempo e cure .

È proprio sull'idea di "momento giusto" che Villeneuve ha sentito di poter dare un contributo al progetto, dice infatti il pilota:

 "Mi sento vicino ai principi della campagna. Nella Formula 1 ci sono circostanze in cui il controllo e la gestione del momento giusto sono molto più dirimenti della velocità e del tempo in sé. È per questo che sono totalmente d'accordo nel dire che il 'momento giusto' non è 'un momento e basta'; è una condizione generale, è il risultato di un impegno reciproco.
 Nella Formula 1, ad esempio, non è (non solo almeno) una mera questione del secondo spaccato, ma è qualcosa che il pilota insegue ogni volta che scende in pista, è quello per cui lavora insieme al suo team ogni giorno. Per questo penso che quello che la campagna comunica non è poi così diverso da quello che succede nella Formula 1: trovare il 'momento giusto' con il partner nel rapporto di coppia significa parlare, confrontarsi e cercare aiuto da persone competenti: i medici, in un caso, i tecnici del Racing Team, nell'altro".

"Not just a Moment", sostenuta dalla A. Menarini Internazionale, si avvale del supporto scientifico di un Advisory Board composto da 11 rappresentanti internazionali nel campo dell'urologia, andrologia e medicina della sessualità.
La campagna includerà nel progetto un sito web internazionale e un sito italiano online dal 14 aprile, con una attività importante rivolta ai blogger, ai forum e alle communities online.
Infine, la campagna si svilupperà in una serie di eventi e iniziative ad hoc sui territori nazionali dei Paesi coinvolti.

Una nuova acquisizione per il pilota è quindi trovare un “nuovo modo di guidare”, più appagante e soprattutto con qualunque tipo di auto e percorsi da seguire!

Da clinico che si occupa di sessualità concludo dicendo, che cambiare è possibile, la sessualità è un bene per tutti e con aiuti specialistici e validi, si può conquistare o riconquistare ove smarrita.