Il Consiglio Nazionale Ordine Psicologi ha emanato il 2 ottobre 2013 delle "Raccomandazioni" riguardanti le prestazioni psicologiche attraverso tecnologie di comunicazione a distanza, probabile parafrasi della parola "online". Rimane il dubbio se per tecnologia di comunicazione a distanza possiamo comprendere anche le tradizionali missive cartacee, in modo particolare quelle stampate con l'ausilio del computer.

f.bellizzi_submit-psychotherapy-storyLa necessità delle "raccomandazioni" nasce dal fatto che finalmente l'Ordine degli Psicologi del Lazio ha sospeso una circolare che impediva ai propri iscritti di effettuare prestazioni online, creando un divario inspiegabile con altri psicologi iscritti in altre regioni che potevano invece effettuare prestazioni online, e quindi fare anche ricerca.

A onor del vero c'è da dire che nessuno psicologo del Lazio è mai stato sanzionato per prestazioni online, per cui la circolare o veniva fedelmente attuata dagli Psicologi del Lazio o era una norma vigente ma non applicata...

Questa volta alla base della decisione c'è una ricerca esplorativa del CNOP sullo stato delle prestazioni online dalla quale emerge che almeno 270 siti offrono prestazioni psicologiche. Le modalità delle prestazioni psicologiche includono paccheti personalizzati (email, chat, videocollegamenti) e pacchetti standard su problematiche generiche (video, audio o libri, su aspetti specifici, offerti a pagamento). Gli psicologi più tecnologici hanno anche sviluppato applicazioni per smartphone.   

La maggior parte delle prestazioni sono a pagamento.

Fermo restando che la documentazione attualmente è ridotta e che la letteratura letteratura scientifica è poco significativa, il CNOP ha ritenuto opportuno fornire delle indicazioni che orientino la pratica professionale. (link in fondo)    

Sulla psicologia online italiana si crea una simpatica situazione paradossale. Se da una parte si dice che la diagnosi online non sia possibile (punto 6), dall'altra, la casa editrice Giunti Organizzazione Speciali, canale ufficiale di commercializzazione dei principali strumenti psicodiagnostici ha aperto un sito dal lontano 01.03.2007 in cui è possibile "la somministrazione a distanza e in presenza di test di valutazione psicologica, l'analisi psicometrica dei dati e la generazione di report individuali e immediatamente utilizzabili. Con un catalogo unico in Italia, Internet-Test permette di gestire un assessment psicologico da qualunque luogo e in qualunque momento."

 

Riferimenti: