A rivelarlo, spiega il Washington Post, è una ricerca pubblicata su Archives of Sexual Behavior e condotta su un campione di ben 33.000 adulti americani.

 

Obiettivo dello studio

Obiettivo dello studio era di valutare i cambiamenti delle abitudini sessuali nel corso dei decenni, partendo dall'inizio del secolo scorso.

 

Esiti

Il campione era molto ampio, ben 33 000 adulti.

Confrontando il numero di partners delle differenti generazioni nel corso di un secolo, emerge un dato imprevisto, che scuote profondamente le opinioni dei genitori di oggi sui proprio figli:

  • i ragazzi/e di oggi hanno un minor numero di partners sessuali che non i loro genitori
  • e - udite - ancora meno dei loro nonni, quei baby boomers che ora sfiorano i 70 anni.

Come mai?

Stando ai risultati, i ragazzi d'oggi puntano tutto sull'occasionalità degli incontri; ma, poiché spesso attingono al proprio gruppo d'amici per la scelta dei partner, contano un numero più limitato rispetto a quello dei giovani di un tempo.

In altre parole non fanno meno sesso, ma lo fanno con un numero minore di partners perché si guardano meno intorno.

È la generazione che si definisce "Non sono in cerca di nulla di serio".

Da un confronto tra generazioni, i Millennials, i ragazzi di oggi, quelli della Generazione Y, raccolgono nel corso della propria vita meno partner rispetto ai propri genitori, in base ai dati che seguono.

  • Gli americani nati tra 1901 e 1924 “dormivano” con una media di 3 persone nel corso dell’intera età adulta.
  • I Baby Boomers, nati tra il 1945 e il 1964, raggiunsero 11 partner totali.
  • La Generazione X, poi, ossia quella dei nati tra il 1960 e il 1980, si assestò sulle 10 unità.
  • I millennials, invece, con la loro tipica frase “Non sono in cerca di nulla di serio”, si fermano a quota 8.

 

Origine del fenomeno

Le possibili cause del fenomeno che la ricerca individua sono le seguenti:

  • il fatto che i Millennials diventino sessualmente attivi più tardi rispetto ai loro corrispondenti della generazione X, come testimoniato dai dati del Guttmacher Institute;
  • ma un elemento importante consiste anche nella crescente consapevolezza dei rischi legati al sesso,

- dalle gravidanze indesiderate

- alle infezioni a trasmissione sessuale.

 

Sesso più libero oggi

Se i partner - in una vita - sono in numero minore, i Millennials però vivono il sesso più liberamente dei propri genitori.

Minori risultano, infatti, le preoccupazioni rispetto alle abitudini sessuali altrui.

  • Il 62% dei ragazzi americani non condanna affatto, tutt'altro, il sesso prima del matrimonio.
  • E il 56% dei Millennials dichiara di non criticare le relazioni omosessuali.

Una tolleranza dei giorni nostri che, stando alla ricerca, dipenderebbe da un marcato individualismo giovanile.

Ma anche dai forti cambiamenti intervenuti nella società che spingono a rivedere molte delle opinioni diffuse del passato, come conferma anche la Indagine Istat Italia ripresa nella nostra News Gli italiani cambiano idea su sessualità, gay, separazione.

 

...o FORSE PERCHè la/il partner non occorre?

Ma un dubbio ci sfiora: il minor numero di partners dipende - forse anche - dal maggiore consumo di porno, che soddisfa e satura la pulsione sessuale senza che occorra un/a partner in carne ed ossa, come risulta da recentissime ricerche?

L'evitamento di un/a partner concreto/a dipende dal timore della concretezza dell'incontro e del possibile fallimento?

 

FONTI