Nella nostra società la scienza ha conquistato una notevole autorevolezza, tuttavia in Italia maghi, cartomanti, astrologi e sedicenti guru spirituali sono ancora molto diffusi.

Ogni giorno circa 33.000 italiani si rivolgono a queste persone illudendosi di trovare soluzioni per i loro problemi sentimentali, di salute, lavorativi e familiari, spesso investendo ingenti somme di denaro, infatti intorno al business dell’occultismo ruotano 4.500 milioni di euro.

Nell’ultimo rapporto dell’”Osservatorio Antiplagio” condotto dal professor Panunzio, creatore anche del telefono antiplagio per la lotta contro ogni genere di santoni e ciarlatani, si legge che in Italia ci sono 151.000 maghi, chiromanti e astrologi, che ricevono ogni anno 12 milioni di clienti, più donne (51%) che uomini (49%), con un’età media di 47 anni.

Come è possibile che in Italia maghi e ciarlatani abbiano un tale successo?

Secondo il professor Panunzio:“Molte persone non vogliono accettare la realtà, le spiegazioni della ragione o della medicina e, spinti dalla disperazione o dall’ignoranza, sono disposte a spendere migliaia di euro. Nella nostra cultura è presente quella cristiana, ma quando la Chiesa non risolve un problema, non potendo assicurare la guarigione o il miracolo, la gente si rivolge a chi glieli promette, arrivando così al mondo dell’occultismo. Si cerca una nuova fede chiamata superstizione, una fede legata al mago, al ciarlatano.

Non c’è da stupirsi che la Bibbia, il Vangelo e immagini di ogni genere facciano parte degli studi dei maghi. Questi ciarlatani sanno che i loro clienti possiedono una fede sbiadita e moribonda. E di questo si approfittano, sottoponendoli ad una forma di schiavitù e di manipolazione mentale”.

“L’Italia è un paese superstizioso e consente ai maghi di farsi pubblicità e di cominciare la loro attività senza dover chiedere il permesso a nessuno. Non vendendo merce materiale, si tratta di un business che non può essere inquadrato. Sono semplici venditori di fumo. Il parlamento non legifera su questo tema perché molti deputati e senatori hanno i loro indovini o astrologi di fiducia; la superstizione è molto diffusa tra i nostri politici”, denuncia il professor Panunzio.

Un discorso a parte riguarda l’attività di certi servizi telefonici che promettono, 24 ore su 24, soluzioni per il lavoro, l’amore e la fortuna. Solitamente si tratta di semplici operatori telefonici addestrati ad ottenere lunghe confessioni dai clienti, appesantendo cosi la loro bolletta telefonica.

In periodi di dubbi e di precarietà, il mondo dell’occultismo rappresenta un business che non conosce crisi promettendo salute, denaro e amore. Purtroppo nella realtà il denaro finisca sempre nelle tasche di qualcun altro...!

L’offerta di aiuto a cui possiamo rivolgerci può essere però inadeguata a recuperare lo stato di benessere gli interventi dei ciarlatani o di quei “consulenti” improvvisati che propongono soluzioni illusorie e superficiali, si rivelano sempre come inefficaci. 

A volte il disagio si insinua nelle pieghe della quotidianità inquinando la qualità della nostra vita, condizionando negativamente le relazioni affettive e aumentando il livello di stress in modo significativo

Si può rivolgere allo psicologo chiunque avverta la necessità di una consulenza specialistica: dalla persona in difficoltà alla coppia che intende adottare un bambino, al genitore che desidera migliorare le relazioni con i figli, agli imprenditori od aziende per affrontare problematiche relazionali e/o organizzative, allo sportivo per la sua preparazione psicofisica solo per citare alcuni esempi dei numerosi ambiti di attività dello psicologo.

L'Ordine degli Psicologi del Lazio sta conducendo una camapagna di sensibilizzazione dal titolo "Volta Pagina" per saperne di più consultare il link voltapagina (vedi anche il primo video):

Delusioni d’amore? #VoltaPaginaPer saperne di più: http://www.ordinepsicologilazio.it/voltapagina/Condividi:)

Posted by Ordine degli Psicologi del Lazio on Martedì 17 novembre 2015

 

Al prossimo video!

 

Fonte:

http://www.abc.es/internacional/20150923/abci-italianos-embrujadosmagos201509221201.htmlhttp://www.abc.es/internacional/20150923/abci-italianos-embrujados-magos-201509221201.html