Preservativi gratuiti per tutti i ragazzini a13 anni compiuti. Il Nice, l'Istituto britannico per la salute e l'eccellenza sanitaria, propone la gratuità del condom dai tredici anni in su.

Il Nice sostiene infatti l'utilità di attenzionare le categorie più a rischio di contagio: gli adolescenti ed i giovani adulti, con un'età compresa tra i 13 ed i 25 anni.
Propone anche delle app per gli smartphone con un geolocalizzatore che indichino il punto più vicino dover trovare i preservativi.
Nel 2015 in Inghilterra sono stati diagnosticati ben 435 mila casi di MST; oltre alla gravità dei contagi, il costo stimato per le terapie è stato di 620 milioni di sterline (fonte Telegraph online).


Qualche riflessione
Il tema della prevenzione e della promozione della salute sessuale è un tema che a me sta molto a cuore, leggere però di una proposta del genere mi lascia davvero molto perplessa.
Dare gratuitamente i preservativi a ragazzini - direi bambini un po più cresciti - di anni 13, mi sembra la scorciatoia per evitare di fare loro educazione affettiva e sessuale.
Creare delle apposite app che segnalino ai ragazzini dove poter avere i preservativi senza doverli acquistare - quindi glissando su un ipotetico dialogo con un adulto - che sia un genitore, un insegnante o un fratello maggiore - secondo me, è la strada più rapida per conferire loro la sensazione di potersi approcciare in totale autonomia alla vita sessuale, semplicemente arginando la possibilità di contagio.
Penso che la sessualità sia davvero molto di più che un semplice rapporto penetrativo, con o senza protezione, e che, non avere la possibilità di ricevere un'adeguata educazione emozionale e sessuale li possa esporre a disagi e disguidi sessuali altrettanto importanti ed ingravescenti.
La posta di chi si occupa di sessualità, soprattutto in estate, è abitata da infinite email contenenti ansia, paura - delle infezioni e delle gravidanze indesiderate soprattutto - ed una scarsissima conoscenza della sessualità e della strettissima correlazione con la sfera emozionale, psichica e relazionale.
Tantissimi ragazzi ci scrivono - ed i consulti su Medicitalia confermano la mia ipotesi - lamentando paure profonde, paure relative ad un possibile contagio, ad una possibile gravidanza indesiderata, fino ad arrivare alla confusione sul proprio orientamento sessuale o alla presenza di nuclei parafilici, come sado masochismo e feticismo.
Fornire ai ragazzi, anche se in maniera gratuita, "esclusivamente" i profilattici, equivale a deresponsabilizzarsi rispetto ad un progetto decisamente più ampio: l'educazione affettiva e sessuale.

 

Fonte: http://www.adnkronos.com/salute/2016/08/05/condom-gratis-enni-richiesta-dell-authority-britannica_MMq4IQFb8PA6vbQIrpDjDI.html