Parigi volubile, Parigi intemperante e sessualmente libera.

Le donne francesi, secondo un sondaggio Ifop, hanno la tendenza ad avere un comportamento bisessuale sempre più pronunciato.

Il cambiamento più evidente è stato rilevato tra le donne giovani, al di sotto dei 35 anni.

I dati dimostrano che il 10% delle donne ha già consumato una relazione omosessuale.

 

Relazione omosessuale

Il sondaggio Ifop è stato condotto online, è iniziato nel dicembre 2016, ed ha analizzato un campione rappresentativo di 2.003 francesi, tra cui 1055 donne, di età superiore ai 18 anni.

Facendo un rapido escursus storico ci rendiamo conto che dal 1970, 1992, 2006 e 2014 - gli anni analizzati -fino ai nostri giorni, la sessualità diventa sempre più liquida.

 

La Francia ha, senza dubbio, conquistato il primato tra i paesi occidentali di donne che si concedono esperienze omosessuali.

 

Lo stato dell'arte degli altri paesi

Negli Stati Uniti, la percentuale di donne che ha avuto rapporti sessuali con altre donne è più che raddoppiata dal 1990 (3,6%) ed il 2014 (8,7%).

Nei Paesi Bassi, il 14% delle donne ha avuto una relazione omosessuale

Il 7% in Spagna

Ed il 3% in Italia

 

Fantasia contro realtà?

Se analizziamo l'immaginario erotico delle donne (unitamente alle immagini cercate online sui siti pornografici, in tutti i paesi del mondo) - studio effettuato lo scorso anno -, possiamo notare che una donna su quattro sotto i 25 anni, dice di essere stata sessualmente attratta da un'altra donna.

Percentuale che si triplica se osserviamo gli ultimi dieci anni:

  • il 7% nel 2006
  • il 18% nel 2013
  • il 24% nel 2016

 

Ma la Francia non smette di stupirci

Parigi. Le cifre emerse dal sondaggio Ifop-CAM4 condotto dal 16 settembre al 3 ottobre 2016 su un campione rappresentativo di 2007 abitanti ha rilevato altri dati, davvero inquietanti.

 

  • Più di un uomo su quattro (27%), a Parigi, ha avuto rapporti sessuali con un altro uomo
  • un uomo su sei (17%) a livello nazionale
  • un uomo su due (43%) e una donna su sei (17%) hanno avuto rapporti sessuali con due persone contemporaneamente
  • la metà dei parigini hanno partecipato a giochi sessuali, o hanno fatto sesso in un luogo pubblico
  • uno su tre uomini, e più di uno su dieci donne, ha già fatto la stessa cosa su un trasporto pubblico.

 

Qualche riflessione sessuologica sugli amori saffici

  • Cosa cela questo proliferare di amori, tranamore-safficositori o meno, saffici?
  • Cosa cerca una donna in un'altra donna?
  • Come cambia la sessualità se la coniughiamo al femminile?
  • Trasgressione?
  • Desiderio di intimità?
  • Di dolcezza?
  • Di empatia al femminile?
  • Una donna conosce meglio un'altra donna?

 

In realtà questi “amori saffici”, possono avere una vita transitoria, e possono avere svariati significati: dall'amicizia amorosa sessuata alla trasgressione ad alta gradazione erotica.

 

Bisessualità e gossip

Molte donne, soprattutto tra le stars, mostrano i loro baci e le loro effusioni saffiche, più con l’intento di stupire che di sedurre, altre ancora perchè stanche delle loro normali abitudini relazionali.

Ed in questo contesto, quotidiani, riviste e media, moltiplicano le loro pagine e le loro vendite, arricchendole sempre di più con notizie amorose, baci saffici, effusioni ed amori trasgressivi.

 

Cerchiamo di effettuare un importante distinguo tra moda, necessità transitoria, gioco erotico ed omosessualità

 

L’omosessualità, maschile o femminile, solitamente accompagna il protagonista della scelta d’amore durante tutta la sua vita affettiva e relazionale, non appare all'improvviso.

Scelta spesso combattuta, ambivalente, osteggiata dalla famiglia e dal sociale, un uomo/donna omosessuale, sa bene di esserlo e prima o poi, farà di tutto per agire e vivere tale scelta.

 

  • Cosa spinge invece una donna, che ha sempre avuto un orientamento eterosessuale, tra le braccia di un’altra donna?
  • Vizio o necessità?
  • Può trattarsi di un’omosessualità transitoria?

 

Come sappiamo la sessualità femminile è davvero molto complessa e meno genitalica, ed il raggiungimento del piacere corre lungo un continuum sempre meno localizzato sui genitali, e sempre di più esteso al corpo per intero, psiche ed immaginario erotico.

Le verbalizzazioni al femminile, hanno un sapore di familiarità, di alleanza, di “empatia di genere”, che spesso contribuisce a creare un possibile legame.

La sfera intima è scaldata dall’affettività e dalla tenerezza, elementi talvolta latitanti nella sessualità di tipo eterosessuale.

Sessualità talvolta, meno accorta alle esigenze delle donne e, spesso, molto più penetrativa che poliedrica e sensoriale. 


 

Fonte: http://sante.lefigaro.fr/article/les-pratiques-bisexuelles-en-hausse-chez-les-femmes