Oggi mi permetto di scrivere questo post in ricordo di una persona che ho avuto modo di incontrare personalmente una sola volta, in occasione dell'incontro milanese delle Ragazze Fuori di Seno: è strano come alcune persone le percepisci come importanti solo dall'aura che ti trasmettono, rimani lì un pò interdetto e non trovi le parole per dire nulla di intelligente!

Allora taci e rimani ad ascoltare, interessato ma partecipe come quando sei bimbo e la nonna ti racconta una fiaba, e tu ti senti per mano con lei in un mondo immaginario...

Ada Burrone, Lorenzo Cecchini e Salvo Catania al primo incontro RFS
nella sede di Attivecomeprima onlus -  21/11/2013 Milano

Ecco, vorrei dirvi di più sulla sua storia di malata di cancro al seno, ma quella sarebbe una cosa di oltre 40 anni fà, e lei ha fatto molto altro in tutto questo tempo. Potrei raccontare quello che ho sentito narrare su Ada Burrone da Salvo Catania che l'ha conosciuta nel '76, ma sento che non sono nessuno per mettere un accento su una vita così piena. E poi è giusto che il ricordo della persona sia qualcosa di privato, che i suoi cari possano custodire con affetto.

Come capirete ci sarebbero molti aneddoti da raccontare, molte belle parole da spendere, ma mi fermo qui. Sì, perché Ada Burrone se ne è andata il 30 giugno 2014 all'età di 81 anni, ma la sua "grande eredità di bene" non ci lascierà mai: il suo messaggio "M'amo non m'amo" vale mille terapie e il minimo che io possa fare è di condividerlo con voi!

Lorenzo Cecchini

 


http://www.attive.org/book-pubblicazioni.php