Internet non dà informazioni “facili” sul cancro della prostata.

Questo è quello che emerge da una bella ricerca, presentata dalla Loyola University Medical Center, Maywood, dell’ Illinois e pubblicata sull’ultimo numero del Journal of Urology.

Internet è pieno di siti che danno informazioni su questo importante e non raro problema urologico maschile ma, da quello che emerge con questo lavoro, sembra che la maggior parte delle informazioni fornite sia scritta in un linguaggio incomprensibile, complesso a tal punto che il paziente, anche con una istruzione medio-superiore, non è in grado di capire.

Cellule tumore prostata
Cancro della prostata - Cellule tumorali

La ricerca ha interessato sessantadue siti web che danno corrette informazioni ai pazienti e che trattavano tale problematica clinica in lingua inglese verificando che, per capire i testi in essi presenti, era sempre necessario un livello di istruzione pari ad un diploma di scuola superiore o ad un laurea.

In sostanza bisogna essere "dottori" per capirci qualcosa in almeno la metà dei siti considerati e questo a dispetto del fatto che le linee guida del National Institute of Health danno precise indicazioni affinché i testi su tali argomenti siano chiari e comprensibili.

Il lavoro quindi raccomanda una maggiore ed ulteriore semplificazione corretta dei testi in questione perché, soprattutto in presenza di un tumore della prostata, sono diversi i trattamenti a disposizione dei pazienti e questi, per fare una scelta consapevole e corretta, devono capire bene, insieme al loro urologo, quello che alla fine si deve fare.

 

Fontehttp://www.jurology.com/article/S0022-5347(12)04411-4/abstract

Altre informazioni:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200/le-malattie-della-prostata-stili-di-vita-prevenzione-e-nuove-indagini-diagnostiche

http://www.medicitalia.it/salute/prostata