Questo è quanto sembra emergere da uno recente studio, condotto dalla Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health e pubblicato sul “Journal of the American Heart Association”.

La ricerca in questione ha studiato, osservandoli per 22 anni, 14.832 uomini adulti di età compresa tra i 45 e i 64 anni.

La conclusione principale e più importante a cui è giunto lo studio è che tutti gli uomini che seguivano puntigliosamente le sette regolesalva-cuore”, indicate dall’American Heart Association, avevano anche un rischio significativamente più basso di manifestare malattie renali croniche oltre ad ottenere naturalmente una maggiore protezione del proprio cuore.

 

                          

 

Si è confermato che i più importanti fattori di rischio nello scatenare un problema cronico a livello dei reni sono pressione alta, rialzo degli zuccheri nel sangue, fumo di sigaretta e poca attività fisica.

Ora quali sono queste sette regole d’oro che salvano il cuore e i nostri reni?

Eccole qui elencate in modo molto semplice e diretto:

  • Non fumare.
  • Avere una pressione sanguigna nella norma.
  • Diete o terapie per tenere il colesterolo basso.
  • Non consumare troppi zuccheri e tenere la glicemia nella norma.
  • Seguire una dieta sana, bilanciata e varia.
  • Non essere in sovrappeso.
  • Fare con costanza dell’attività fisica.

 

          

 

Regole tutte apparentemente molto semplici, apparentemente molto facili ma le cose semplici a volte sono le più difficili da seguire.

 

Fonte:

http://jaha.ahajournals.org/content/5/4/e003192.full

Altre informazioni:

http://www.medicitalia.it/blog/nefrologia/4469-10-regole-oro-reni.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/433-problemi-sessuali-riproduttivi-problema-livello-reni.html