Ringiovanire lo sguardo: blefaroplastica o tossina botulinica?

Dr.ssa Maria Luisa PozzuoliData pubblicazione: 22 ottobre 2011Ultimo aggiornamento: 03 aprile 2015

blefaroplasticaMolte pazienti ritengono che con l'uso della tossina botulinica si possano sollevare anche palpebre "cadenti", in realtà il binomio blefaroplastica/tossina botulinica è vincente. Con la blefaroplastica si elimina l'eccesso cutaneo e le borse adipose, con la tossina botulinica si riducono le rughe della zona perioculare (le cosidette "zampe di gallina"). La sola blefaroplastica da sola non è in grado di eliminare le zampe di gallina. Solo cosi è possibile effettuare un ringiovanimento dello sguardo a 360°. Esistono poi procedure ancillari e complementari che vanno analizzate caso per caso (utilizzo di laser, cantoplastica, fili di sospensione per il sopracciglio e/o lifting diretto del sopracciglio).

Autore

marialuisapozzuoli
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli Chirurgo maxillo facciale, Chirurgo plastico, Medico estetico

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 1996 presso università di Napoli.
Iscritta all'Ordine dei Medici di Torino tesserino n° 20521.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche blefaroplastica 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Chirurgia plastica e ricostruttiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati