l'Eczema nel Bambino: la Dermatite Atopica

Dr. Luigi LainoData pubblicazione: 12 gennaio 2019

L'Eczema atopico o Dermatite atopica è una malattia infiammatoria di tipo eczematoso ad andamento cronico recidivante, caratterizzata dalla presenza di Atopia, una condizione genetica ed eredo familiare, che si lega ad una triade composta da 3 patologia cliniche non sempre correlate fra loro, quali Rinite allergica, asma bronchiale ed appunto Dermatite atopica.

E' bene subito chiarire che la Dermatite atopica NON è un'Allergia ma una condizione che può sposarsi ad allergie respiratorie e/o cutanee.

LE CAUSE

Le cause della dermatite atopica sono da ricercare nella genetica.

La sua patogenesi è caratterizzata da un'alterazione nella composizione della struttura intercheratinocitaria; si immagini un muro fatto di mattoni e cemento: nella dermatite atopica i mattoni sono integri ma esiste un difetto nella composizione della sostanza cementante (ceramidi e lipidi intercellulari).

QUANDO SI PRESENTA

Questa patologia si presenta dopo i primi mesi di vita e ha un andamento variabile dal punto di vista topografico in base all'età dei soggetti affetti. Ecco uno schema

esemplificativo delle presentazioni in base all'età:

LATTANTE

Localizzazione al volto con risparmio della piramide nasale

Diffusione al tronco 

BAMBINO (>2 ANNI)

Localizzazione al cavo popliteo (dietro le ginocchia) ed alle pieghe epitrocleari (braccia)

ADOLESCENTE E ADULTO

Localizzazione al viso senza risparmio dell'area perioculare la quale può risultare maggiormente interessata

Localizzazione al tronco

La manifestazione clinica si rappresenta comunemente con un eczema associato sempre a:

- estrema secchezza della pelle

- prurito

Possiamo dire quindi che NON esiste dermatite atopica senza queste 2 variabili (secchezza della pelle e prurito)

COME CURARLA

- Anzitutto per curare bene una dermatite atopica è necessario escudere interconnessioni internistiche e allergometriche

- In seguito è necessario approntare una terapia detergente e cosmeceutica per porre in pristino stato il deficit di barriera cutanea che causa la secchezza, primum movens della malattia

- La terapia di base: consta di immunomodulatori topici (che ad oggi hanno pressochè soppiantato l'uso di cortisonici topici), terapie antistaminiche e integrative. Nei casi più gravi cortisonici sistemici e ciclosporina.

In caso di dubbi, consultare sempre il Dermatologo, la figura professionale che può seguire e curare questa malattia molto diffusa.

Dr Luigi Laino, Dermatologo

Autore

luigilaino
Dr. Luigi Laino Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 presso UNIVERSITA' LA SAPIENZA di ROMA.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 50938.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Dermatologia e venereologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.