Come smettere di russare definitivamente? Questa è la domanda che si fanno tante coppie quando uno dei due (di solito l'uomo) russa in maniera tale da compromettere il riposo del partner. Smettere di russare è possibile? La buona notizia è che la risposta è – in larga misura - “sì”. Per farlo però potrebbe essere necessario sottoporsi ad un intervento per smettere di russare. Fortunatamente oggi ne esistono alcuni poco invasivi e indolori che vanno a rimuovere la causa del russamento.

 

Perché si russa

In generale il russamento è dovuto ad una non corretta circolazione dell'aria nell'apparato respiratorio. In particolare il flusso d'aria fatica, per una qualche ostruzione, a spostarsi liberamente tra naso e gola come accade in normali condizioni. Stretta tra le mucose, il palato e il naso, l'aria vibra più o meno forte provocando il rumore tipico di chi russa. Questa è la motivazione fisica. A questo punto però, per capire i motivi del russamento il medico andrà a cercarne le cause patologiche. Questa tabella riassume le più comuni:

 

OSTRUZIONE NASALE

OSTRUZIONE PARANASALE

OSTRUZIONE PALATO

Ipertrofia dei turbinati

Sinusite cronica

Prolasso palato molle

Congestione nasale

Polipi nasali

Edema all'ugola

Setto nasale deviato

Sinusite poliposa

Lingua ingrossata

 

Come smettere di russare

E' del tutto evidente che ognuna delle malattie elencate nella tabella del paragrafo precedente abbia una propria terapia che il medico otorinolaringoiatra individuerà curandola nello specifico.

Per le ostruzioni nasali i rimedi possono essere di diverso tipo: nel caso di una congestione nasale si interviene di solito farmacologicamente (a meno di cause esterne come l'assunzione di cocaina per potrebbe portare a complicanze come la perforazione del setto); per il setto nasale deviato è necessario un intervento di settoplastica mentre per l'ipertrofia dei turbinati si può intervenire con la tecnica indolore della riduzione con laser.

Per quanto riguarda l'ostruzione paranasale, nel caso di sinusite è possibile un drenaggio indolore tramite balloon sinuplasty mentre se il medico rileva polipi nasali il paziente dovrà sottoporsi probabilmente a Fess o a rimozione con laser.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi si russa a causa della forma anomala del palato che prende il nome di prolasso del palato molle. In sostanza il palato è sovradimensionato rispetto al normale e a bocca chiusa si riduce lo spazio per la circolazione dell'aria, causando appunto il russamento. Nel caso tale condizione sia dovuta al sovrappeso potrebbe bastare una dieta per smettere di russare. Altrimenti il medico potrebbe consigliare una palatoplastica per riprofilare la cavità orale. Simile è il caso di un'edema dell'ugola: anche in questo caso occorrerà intervenire chirurgicamente.

 

Lingua ingrossata: intervento senza dolore con coblator

Meno frequente ma comunque non raro è il caso in cui sia la lingua ad essersi ingrossata. Alla base della lingua c'è infatti una tonsilla – tonsilla linguale appunto – che può diventare ipertrofica per vari motivi. Uno dei più comuni è il reflusso gastroesofageo. In questo caso potrebbe essere sufficiente intervenire per eliminare questo disturbo e ripristinare la corretta dimensione della tonsilla linguale. Nel caso in cui non si riesca ad intervenire con i farmaci può essere necessario un intervento chirurgico. Data la posizione della tonsilla, come si può immaginare, non è un'operazione banale. Grazie alla tecnologia moderna – però – oggi è possibile intervenire senza sanguinamenti né particolari complicanze utilizzando la tecnica della risonanza quantica molecolare con coblator, già largamente utilizzata per il trattamento delle adenoidi nel bambino.

Nello specifico, il medico interviene in ambulatorio chirurgico autorizzato – quindi senza bisogno di un ricovero in sala operatoria – e procede all'anestesia locale della superficie della lingua con uno spray, che viene direzionato solo sulla mucosa da trattare. La riduzione dell’ipertrofia della tonsilla linguale avviene inserendo un sottile terminale nello spessore della mucosa: la punta dello strumento genera quantità controllate di energia (appunto la risonanza quantica molecolare), con la trasformazione di energia in calore. Sarà proprio il calore a determinare l’eliminazione della mucosa in eccesso. La riduzione del russamento è pressoché immediata e non ci sono complicazioni di nessun tipo. La decogestione della base linguale con radiofrequenze riduce la turbolenza dell'aria ed allarga lo spazio respiratorio.

 

Bibliografia

Comparison of robotic and coblation tongue base resection for obstructive sleep apnoea. Hwang CS, Kim JW, Kim JW, Lee EJ, Kim CH, Yoon JH, Cho HJ 2018

Snoring sound classification from respiratory signal. Shokrollahi M, Saha S, Hadi P, Rudzicz F, Yadollahi A. 2016