Utente 316XXX
Salve,
mi rivolgo a voi perché da un mesetto circa ho qualche problemino in più a digerire latte e derivati e vorrei avere un consiglio prima di rivolgermi eventualmente a uno specialista di persona.
Il latte a colazione non l'ho mai digerito fin da piccola: ho provato tutte le marche e le varie tipologie, ma dopo circa un'ora dall'assunzione avevo nausea, crampi addominali e finivo con l'evacuare un paio di volte di seguito (anche col latte ad alta digeribilità!). La cosa non ha mai allarmato più di tanto né me né i miei genitori, perché alla fine coi latticini non avevo questo tipo di reazione.
Il problema, se così si può chiamare, è venuto fuori da poco; quando mangio la robiola, la mozzarella, la panna o i dolci (sia industriali che fatti in casa) si ripresentano gli stessi sintomi del latte: nausea, crampi e 2-3 "corse" verso il bagno. Cosa che non succede per nulla se mangio per esempio la ricotta, il parmigiano, il brie o la provola!
Può trattarsi comunque di intolleranza al lattosio?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
E' possibile che si possa trattare di intolleranza al lattosio,
contenuto solo in tracce in gran parte degli alimenti citati come "innocenti".

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it