Utente
Salve a tutti e ringrazio in anticipo ogni medico che mi avrà dedicato un minuto del suo tempo per rispondere a questo quesito.

Sono ormai quasi due mesi o poco più (esattamente dal 20 marzo) che avverto strani disturbi che non so se associare ad allergia o ad altro.

Oltre ai classici sintomi di naso chiuso, lacrimazione degli occhi e starnuti inizio ad avere anche problemi respiratori.
Alle volte ho come la sensazione che mi mancasse l’aria, costringendomi ovviamente a respirare con la bocca in quanto il naso è completamente chiuso.

La situazione si fa più complicata sopratutto la sera quando i sintomi sembrano aumentare, affiancando anche dolore al centro del petto simile ad un dolore intercostale.
Non manca qualche colpo di tosse (non molto frequenti) e sensazioni di pienezza di stomaco come se avessi mangiato tantissimo anche quando in realtà é l’esatto opposto.
Questi sintomi sono però intermittenti.
Capita di non accusarli per diversi giorni, per poi ripresentarsi dopo. Così come capita anche di avvertirli al mattino, mentre alla sera sono più tenui.

Inutile dire che con l’ansia generale del coronavirus ecc ecc (in famiglia non c’è nessun contagio, tengo a precisarlo) le preoccupazioni aumentano.

Sto andando avanti con antistaminici (oggi ho iniziato con Rinazina per 2 volte al giorno) e quando li assumo la situazione sembra migliorare.

Volevo sapere se questi sintomi sono comuni o se posso prendere qualche altro medicinale che mi dia una mano a far terminare questa situazione che mi sembra quasi un agonia.


Grazie ancora a chi si prenderà un attimo per rispondere a queste domande.


Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Catello Romano

20% attività
4% attualità
0% socialità
CASTELLAMMARE DI STABIA (NA)
EBOLI (SA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
i sintomi rappresentati sembrano confermare un'ipotesi allergica
Le consiglio di chiedere un consulto allergologico per effettuare prove allergiche cutanee e spirometria
Dr. catello Romano
Specialista in Allergologia
Pediatra Ospedaliero