Utente
Buon giorno, mio figlio, 8 anni per 35 kg soffre di allergia alle graminacee.
Quest'anno in particolare, sente la necessità frequentissima di soffiare il naso perchè dice di sentire una narice tappata e catarro nel naso, pur, nei fatti, uscendo poco o nessun muco
D'accordo con la pediatra effettuo lavaggi nasali con soluzioni iso ed ipertoniche + 3 spruzzi al giorno con Narivent + docce nasali con Rinorex Flu.

Le ho chiesto se sia il caso di associare il formistin (già assunto per il passato dal bambino) ma mi diceva che quest'ultimo serve solo per alleviare il prurito.

Chiedo dunque quanto segue:
1.
nel caso di mancato miglioramento il bambino deve essere rivalutato dal pediatra o più di tanto in questa situazione non si può fare?

2.
alcuni mesi fa, il dosaggio che mi aveva dato la pediatra per il formistin (per 33 kg mi aveva detto 13 gocce al mattino e 13 alla sera per la prima settimana e poi 13 gocce al giorno) mi risultava superiore ai dosaggi massimi indicati sia sul foglietto illustrativo (20 gocce totali al giorno) sia a quanto trovo in rete.

Senza chiedervi se il dosaggio sia corretto per mio figlio, è possibile e sicuro che un medico superi i dosaggi massimi raccomandati come in questo caso?
Sempre la pediatra mi diceva che, se il dosaggio non viene tarato sul peso, il farmaco può non avere effetto.

Grazie.

[#1]  
Dr. Paolo Fancello

24% attività
16% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente nella allergia alle graminacee la terapia VA fatta con spray cortisonici inalatori( quello indicato a partire dai 3 anni è il mometasone), antistaminici per bocca , occasionalmente si può aumentare il dosaggio, lavaggi nasali preferibilmente con soluzioni saline isotoniche ( meno irritanti delle ipersoniche), ed infine iniziando una terapia desensibilizzante specifica per graminacee , che è in grado di bloccare tale allergia per molti anni. Il vantaggio è che riduce il rischio di evoluzione verso l’asma, riduce il rischio di avere nuove sensibilizzazioni e consente di non dover prendere farmaci a vita. L’allegria dura tutta la vita. Consulti rapidamente un Allergologo della sua zona
Dr. Paolo Fancello specialista in allergologia ed immunologia clinica