Utente
buonasera, in passato ho effettuato una visita allergologica con prick test risultato positivo (come ben sospettavo) al gatto, cane, graminacee e ulivo.
Ho sempre vissuto con gatti e l'allergia si è sviluppata nel tempo.
Qualche anno fa ho preso una gatta siberiana in quanto studi scientifici hanno dimostrato che è l'unica razza (se ben selezionata e con pedigree che attesta la purezza della linea) a produrre minore quantità di fel d1 a cui la maggior parte delle persone allergiche ai gatti è sensibile.
Sono in contatto con molte persone allergiche che con i siberiani non hanno avuto nessun problema o piccoli disturbi.
Alcuni di loro però, tra cui me, hanno continuato ad avere qualche problema come rinite allergica e pruriti con bolle in caso di graffi, seppur in maniera minore rispetto ad un gatto europeo.

Vorrei sapere se sono allergica effettivamente soltanto alla proteina fel d1 o anche alle altre prodotte dai gatti tipo la fel d2, fel d4, in quanto queste ultime vengono prodotte in quantità uguale anche nei gatti siberiani.
Ho sempre sentito parlare del Rast test ma non saprei a chi rivolgermi per farne uno, e soprattutto non saprei quali valori richiedere (oppure vengono inseriti tutti di default?).

Volevo evitare di richiedere un'altra visita allergologica perchè in realtà servirebbe soltanto per farmi prescrivere tali test.
Come potrei procedere in autonomia?


Grazie e cordiali saluti

[#1]  
Dr. Claudio Bosoni

24% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Deve chiedere RAST per allergeni perenni e stagionali, "soprattutto peli di gatto", che può fare in qualsiasi laboratorio di analisi.
Dr. Claudio Bosoni