Problemi allergici per vaccinazione covid19

Buongiorno a tutti.


Più che un problema avrei un quesito.


Da piccolo, esattamente nel 1984 circa, ebbi un'anafilassi dopo la seconda dose di quello che chiamavano un "vaccino per le allergie", che era una terapia desensibilizzante, marca Lofarma.

Dopo questo episodio, risolto con una iniezione di adrenalina, il mio allergologo di allora decise di sospendermi tutte le vaccinazioni, e quindi da allora non ne ho più fatte.


Ora, causa pandemia, ho deciso comunque di farmi la vaccinazione Pfitzer per Covid19, e considerato che lavoro in un ospedale ho avuto questa possibilità.


Il problema è nato appena arrivato il giorno della prima dose, ho fatto una valutazione allergologica e mi hanno rimandato indietro dopo aver visto la documentazione inerente al mio precedente episodio anafilattico, e mi hanno chiesto un dosaggio Triptasi e di riprogrammarmi.


Ora, non sono un medico ma ho cercato di informarmi sulla Triptasi, e ho letto che è un dosaggio che viene fatto quando c'è un'anafilassi, quindi la prima domanda è se questo esame è utile anche senza anafilassi in corso.


Ho ritirato il referto e il valore è a 7, 45 quindi sotto la norma <11.


Ora vorrei capire una cosa: è possibile che mi rimandino indietro un'altra volta?
Non è magari necessario che mi lascino semplicemente oltre i 15 minuti in osservazione?


Seconda domanda, qualche medico mi ha consigliato una profilassi a base di antistaminico e cortisonico (Deltacortene), che ne pensate?
Questo mi protegge?
ma il vaccino non viene reso inefficace da questa profilassi?


Grazie mille a tutti

Saluti
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 1,9k 90
Il suo shock anafilattico, è stato provocato da una iniezione contenente l' allergene a cui era sensibile. Questo per dire che poteva succedere visto che, a quel allergene sapeva già di essere allergico, e quindi o le hanno somministrato una dose troppo alta o lei troppo sensibilizzato, ha avuto quello shock anafilattico.
Il problema è questo: al vaccino che le avevano fatto sapeva già di essere allergico, mentre con l' anti-covid non è detto che lo sia, perchè contiene tutti' altre sostanze. Io al suo posto lo farei in ambiente ospedaliero, dove c'è una assistenza rianimatoria, anche se credo non ce ne sarà il bisogno.

Dr. Claudio Bosoni

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio per la sua gentilezza!

potrebbe essere utile una profilassi cortisonica?
[#3]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 1,9k 90
Potrebbe essere utile una profilassi cortisonica ed antistaminica associate.

Dr. Claudio Bosoni

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa