Utente

Buongiorno.
A circa due giorni dall'aver avuto per una settimana diversi rapporti non protetti con la mia fidanzata, mi sono comparsi dei puntini bianchi su un lato del tessuto interno del prepuzio, la zona era molto arrossata e gonfia.

Dopo una nottata di lavoro, la mattina mi sono accorto che i puntini bianchi erano diventati più grandi e si erano estesi anche per numero arrivando sulla corona, il glande presentava invece piccole macchie rosse di cui alcune avevano delle minuscole bolle sempre rosse al centro.

Il giorno dopo spaventato dal gonfiore del prepuzio diventato ormai il doppio del normale , ne ho parlato con la mia fidanzata che è andata subito dalla sua dottoressa, in attesa che io potessi parlare con il mio medico.

Ha prescritto a lei per una sospetta candida una cura di econazolo sapone + clotrinazolo in crema 1% due volte al giorno, e una pasticca da 150mg di fluconazolo una volta sola, affermando che avrei potuto eseguire la stessa identica cura anche io.

Rassicurato dalle parole della dottoressa, ho iniziato i lavaggi e l'applicazione della crema per due giorni consecutivi (oggi é il terzo) ma non ho preso la pasticca per aver letto sul foglio le controindicazioni per ciò che riguarda problemi renali (ho ossalati di calcio e urati amorfi nelle urine).

Ammetto di aver fatto diversi errori tra cui non aver usato protezioni e non averne parlato subito col mio medico, spinto però dai miglioramenti dei giorni seguenti.

Ad oggi il gonfiore si è ridotto, il prepuzio ha perso elasticità ma all'esterno è sano, tutte le bolle sono scomparse, la zona interna del prepuzio e sul glande è un po' maleodorante, è ancora arrossata e continuo a staccare quelli che sembrano residui di pelle interna bianca mista a clotrinazolo (dato che lascio agire e ricambio la pomata spesso) , non ho mai avuto molto dolore ne difficoltà ad urinare, più che altro pizzicore-prurito, e un po' di bruciore dopo lavaggi e applicazioni della crema.

Ora mi chiedo:
-usando come primo lavaggio un sapone ai fermenti lattici biolisati neutro peggioro la situazione?
-la scomparsa delle bolle, il gonfiore diminuito, la desquamazione interna del prepuzio, possono essere intesi come segnali di miglioramento e quindi di diagnosi (candida) e terapia corretta?
-Posso astenermi dall'assumere la pasticca da 150mg di fluconazolo, o è essenziale per la riuscita della terapia?


Certi delle vostre risposte, vi ringrazio infinitamente.

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si pasticci e non faccia di testa sua; se il medico consultato le ha dato una terapia mirata da seguire la segua e lasci perdere i "fermenti lattici nel sapone" od altro e, se comunque altri dubbi sulla sua situazione clinica, sempre riconsultare in diretta il suo medico di fiducia.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/