Utente 433XXX
Salve, sono un ragazzo di 18 anni circonciso da 1 anno circa. Ai tempi mi circoncisi per problemi di fimosi e sfruttai l’occasione anche per risolvere un problema di eiaculazione precoce che mi porto da sempre visto che sapevo che con l’operazione avrei controllato meglio l’eiaculazione. Dal giorno dell’operazione ad oggi non è cambiato comunque niente per quanto riguarda l’eiacualzione precoce. Com’è possibile? So che mi direte di andare da un urologo ma anche se senza una visita può essere difficile prima vorrei sapere alcune delle possibili cause ed eventuali cure.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

purtroppo non sempre un intervento di circoncisione porta ad un miglioramento del controllo dell'eiaculazione.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale e "sapere alcune delle possibili cause ed eventuali cure", le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 433XXX

Salve la ringrazio per la sua risposta, ho letto tutti i documenti e identifico il mio problema nell’eiaculazione precoce di tipo primitivo, in quanto mi trovo da sempre in questa situazione. Premetto che non ho mai avuto un rapporto sessuale completo ma capisco di soffrire di eiaculazione precoce nel momento in cui anche solo con lo “strisciarsi” della donna( il cosiddetto petting) non riesco a controllarmi e a fermare l’eiaculazione.
Secondo lei quale può essere la soluzione al mio problema al di là di una visita?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La soluzione passa, in primis, da una attenta valutazione clinica diretta con esperto andrologo, se valutata la possibile presenza di una importante componente psicologica, in molti casi di "eiaculazione primaria", potrebbe essere utile anche consultare, sempre in diretta, un bravo psicologo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Buongiorno,
In sintonia con le parole del dottore Beretta, la invito a leggere un capitolo tratto da un libro sulla cura della eiaculazione precoce.

Trattandosi di un eiaculazione precoce primaria, detta life Long, ed essendo lei un paziente giovane, la cura non può che essere combinata.

https://www.valeriarandone.it/eiaculazione-precoce-cause-e-cure/
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it