Utente 467XXX
Salve
Volevo porvi una domanda soffro di prostatite ormai da diversi mesi l'andrologo che mi segue mi ha detto di evitare il coito interrotto però io non riesco a capire se per coito interrotto si intende il ritardare la eiaculazione o evitare ogni tipo di erezione che non sfoci in eiaculazione. Per intenderci mi capita spesso di avere erezioni notturne o avere effusioni con la mia compagna che poi non sfociano in un rapporto dove poi ho piccole fuori uscite di liquido prespermatico e volevo sapere se anche questo comportamento è considerato dannoso per una prostata infiammata e quindi da evitare
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

in concomitanza con una "prostatite" consiglio ai miei pazienti di avere rapporti abbastanza regolari cercando di no "ritardare" la eiaculazione come spesso i maschi fanno per avere maggiore piacere nella donna.
il maschio dovrebbe essere assolutamente spontaneo nella erezione e nella eiaculazione
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org