Utente 465XXX
Salve , fin dall’ adolescenza ho avuto sempre un problema:nei rapporti sessuali duro poco. Per un lunghissimo periodo ho assunto antidepressivi ad alto dosaggio(mi era stato diagnosi un disturbo ossessivo compulsivo,dopo 10 anni la diagnosi è cambiata),naturalmente esimenti questo tipo di farmaci il problema era sparito(anzi si era passato all’opposto...duravo troppo). Da maggio la psichiatra mi ha tolto gli antidepressivi( perché a punto è cambiata la diagnosi...da doc ad un disturbo borderline). Mia madre mi ha raccontato che anche mio padre aveva quartato problema. Ho scoperto che esiste provigil( il problema è il costo). Gli antidepressivi classici(ad esempio la sertralina) assunti al bisogno(qualche ora prima del rapporto sessuale) hanno lo stesso effetto di quando li si assume in maniera cronica?? Non ho mai fatto una visita andrologica(anche perché assumendo per tanto tempo antidepressivi il problema non c’era più). Proverò anche a parlarne con il mio medico di famiglia.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

certo saggio è ora parlare del suo problema al suo medico di famiglia e al suo andrologo di fiducia; nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/6691-eiaculazione-precoce-fattori-scatenanti.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 465XXX

Salve Dottore,la ringrazio per aver risposto al mia domanda. Secondo lei potrebbe essere una cosa genetica(visto che anche mio padre soffriva del problema)?? Io sono una persona MOLTO ansiosa. Adesso sto facendo una psicoterapia(per il disturbo borderline).

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Difficile, da questa prospettiva, pensare ad una causa genetica .
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 465XXX

Dottore non esiste un farmaco generico di Priligy??

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No è ancora un prodotto sotto la protezione offerta dal brevetto che permette all'azienda, che ha sostenuto i costi della ricerca e di lancio del farmaco, di avere l’esclusiva.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com