Utente 386XXX
salve, sono un ragazzo di 23 anni perfettamente in salute. Sono un ragazzo un po ansioso e insicuro. Da quando ho iniziato ad avere rapporti sessuali completi, mi è quasi sempre capitato di non avere una completa erezione e di mantenerla per un sufficiente periodo di tempo. Quando mi masturbo invece conseguo erezioni complete. Da un po' di tempo a questa parte, ho notato anche un calo del desiderio sessuale (dai 13 ai 16 anni non mi era mai capitato) e di conseguenza perdo l'erezione. Penso che questo sia legato al fatto che dalla prima esperienza sessuale completa non ho mai avuto buone performance e si è instaurato un circolo vizioso. Quindi penso che le cause psicologiche siano rilevanti. Oltre a cercare di acquisire sicurezza e non dare importanza al giudizio c'è qualcosa che posso fare? anche perchè sono sempre sttao un ragazzo con un forte desiderio sessuale, ma da un po mi capita che quando sono con la mia partner in procinto di avere un rapporto non sento un forte desiderio sessuale e di conseguenza si verificano gli effetti prima descritti. C'è qualcosa che posso fare per migliorare o devo solo cercare di fregarmene e si aggiusterà "da se" acquisendo maggiore sicurezza?

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

oltre al saggio suo proposito di non drammatizzare in questi casi, come spesso ripeto e vista la sua "giovane" età, bene approfittare di questi "disturbi-malesseri" e mancanza di sicurezze, per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com