Utente 146XXX
Buonasera,
Ho 23 anni e ho difficoltà a raggiungere l'orgasmo, sia con la mia partner attuali che con le precedenti.
La situazione migliora se ricevo una masturbazione, ho difficoltà a raggiungere l'orgasmo con sesso orale e tramite coito.
L'autoerotismo non rappresenta un limite, ma anche durante questa pratica avverto il bisogno di "sforzarmi", non percepisco la totale spontaneità del riflesso.
Un altro aspetto rilevante è il seguente: la mia prima partner, con cui ho avuto una relazione di 5 anni, è sempre stata spaventata da una possibile eiaculazione, nonostante il preservativo, quindi cercavamo di farla avvenire sempre all'esterno.
Credo di essere "cresciuto" sessualmente con questo retaggio.

Questa condizione mi porta ad avere talvolta un calo del desiderio ed una disfunzione erettile.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

la difficoltà a raggiungere lorgasmo con una stimolazione "classica" non particolarmente intensa ( orale o vaginale") e possibile con stimolazione decisa, intensa, da automasturbazione spesso è legata a problematiche vascolari
ne parli con il suo andrologo
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org