Utente 372XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 21 anni e nel 2012 era stato diagnosticato un varicocele di II-III grado al testicoll sinistro ma fino a qualche giorno fa del tutto asintomatico.
In questi giorni ho iniziato ad avvertire un fastidio lieve, con un quasi impercettibile rigonfiamento (ma non ne sono nemmeno sicuro a dir la verità visto che non avevo mai fatto caso a una differenza così minima) e sopportabilissimo alla palpazione in determinati modi e dopo l attività atletica sento il testicolo come se pensasse di più. Per il resto riesco a fare tutto e non ho impedimenti, mi sembra migliorare se tolgo le mutande o riduco la pressione sulla zona.
Io sono un po ipocondriaco diciamo e ho sempre paura di tumori o cose simili, volevo sentire un vostro parere se questi sintomi fossero riconducibili al varicocele che si sta rendendo sintomatico o se devo preoccuparmi.
Vi ringrazio in anticipo, buona serata.

[#1]  
Dr. Mirco Castiglioni

28% attività
16% attualità
12% socialità
APPIANO GENTILE (CO)
MILANO (MI)
COMO (CO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Buongiorno

Il varicocele può essere responsabile dei disturbi che riferisce. Ritengo comunque indicato ripetere una visita andrologica con ecodoppler testicolare . È assai improbabile che si tratti di un tumore comunque l’ecodoppler serve per verificare se il varicocele è peggiorato oltre ovviamente ad escludere eventuali neoformazioni
Dr Mirco Castiglioni
Specialista in Urologia
Andrologo