Utente 579XXX
Buongiorno, mio marito a seguito di dolori (che ha trascurato per quasi due anni) al testicolo sinistro, l'anno scorso ha fatto una visita urologica.

A primo impatto gli è stato detto che poteva essere varicocele, ma non grave poiché al tatto e dalla vista non si notava nulla.

Dopo ecodoppler invece si scoperto che era varicocele ma molto profondo e che non era comunque a loro dire, una cosa grave.

Prima dell'operazione ha eseguito spermiogramma che è stato un disastro! 90% di spermatozoi con motilità assente e molti con problemi alla testa e la coda, perciò lo hanno operato quasi subito.

Dopo l'operazione è stata prescritta una cura con integratori "Argifast" per 4 mesi.
Mio marito l'ha iniziata ma lui non è mai stato molto costante nelle cose, nonostante i miei ripetuti incitamenti non ha finito la cura. Anche perché era fermamente convinto che, essendo solo un integratore, non sarebbe stato così importante per il buon esito dell'operazione.

Dopo 4 mesi di cura non fatta bene, il primo spermiogramma era un disastro come il primo e lui si abbattuto molto, però abbiamo aspettato ancora qualche mese.
Dopo di che ha ripetuto spermiogramma, che era di nuovo come il precedente all'operazione.
Purtroppo si è abbattuto molto perché volevamo un figlio e quindi ha voluto accantonare la cosa e non parlarne più per un po'.

Un mese fa abbiamo trovato finalmente una possibile cura per la psoriasi che lo tormenta da quando aveva 16 anni, punture di Metotrexato, che però va ad intaccare il dna degli Spermatozoi! Stavamo valutando il congelamento, ma non saprei se sia utile vista la situazione.

Lui ha subito fatto 1 spermiogramma, ritirato ieri, ad un anno dall'operazione.

Risulta la viscosità aumentata, numero sempre alto di spermatozoi ma sono al 1% motilità progressiva, il 29% motilità non progressiva e 70% motilità assente.
Agglutinati: Grandi
Cellule immature: 25,00 mil./ml
Normali: 3%
Consigliano il Mar Test.

Il 22 di gennaio avrà una visita andrologica però non riesco capire...

Prima cosa com'è possibile che se non era così grave, l'operazione non sia andata a buon fine, anche perché è un ragazzo giovane e ci avevano assicurato che grazie appunto anche alla sua giovane età, sarebbe andato a buon fine.

Seconda cosa, vorrei sapere se per caso la cura che non ha fatto bene con l'Argifast può essere stato causa del non miglioramento... Aspettiamo il 22 con ansia...

Lui non vorrebbe essere operato di nuovo, perché ha patito tanto...

[#1]  
Dr. Gabriele Fontana

24% attività
20% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
PINEROLO (TO)
PIOSSASCO (TO)
SAVIGLIANO (CN)
ALBA (CN)
MARENE (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Buongiorno ,
le sue domande non hanno una risposta precisa.
Unico consiglio costruttivo è seguire con pazienza un Andrologo di fiducia.
Cordialmente.
Dr. gabriele fontana.
Dr. gabriele fontana