Utente 374XXX
Sono uomo e a volte mi masturbo analmente utilizzando i miei due dildo di lattice.

Il primo dildo è di circa 10 cm di lunghezza e il secondo è di circa 18 cm di lunghezza.

Quando inserisco quello più corto non sento quasi niente e il piacere che ne deriva è più psicologico che fisico; mentre invece quando inserisco il dildo più lungo ho una strana sensazione.

Praticamente è come se il dildo arrivasse a ''toccare qualcosa'' che mi procura delle scosse di piacere.
Però devo fare attenzione a non spingere troppo per non trasformare quelle scosse di piacere in una sensazione fastidiosa/dolorosa.

Sembra quasi che il vibratore abbia raggiunto il fondo del canale e ho paura a spingere oltre.

Ora, vorrei sapere cos'è quella cosa che tocco, se non è pericoloso spingere in quella zona, non vorrei procurarmi danni se spingo oltre.

Una volta ho letto la notizia di una persona che si era perforata l'intestino utilizzando un dildo nell'ano.

Come è possibile tutto ciò?

Quanto è profondo il canale anale?

Fino a dove posso spingermi in termini di dimensioni dei vibratori?

Spero di aver descritto bene cosa mi succede.

Grazie.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore
l'uso dei vibratori anali olktre i 7-10 cm è sempre associabile a complicanze
stia attento e non esageri
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 374XXX

Egregio Dottore, la sua risposta appare alquanto generica mentre io invece avevo posto dei quesiti ben precisi... la ringrazio comunque per l'attenzione.