Utente 585XXX
Buongiorno, dopo qualche episodio di pressione alta 160/120 la mia cardiologa mi diede terapia con bivis e lobivon.
Dopo circa 2 mesi di assunzione ho notato difficoltà nell'erezione fino a non riuscire ad averla neanche con stimoli durante la masturbazione.
A seguito di ciò ho consultato un centro ipertensione, il quale vista la giovane età, 37 anni, ha deciso di tentare la sospensione della terapia dopo aver fatto diagnosi secondaria ed aver visto che non ci sono danni da ipertensione in atto.
Ho smesso la terapia da 3 gg, ho avuto migliori risultati durante la masturbazione, ma mi è ancora capitato di non riuscire ad avere erezione e comunque riesco solo con stimoli forti e non più spontaneamente.
Devo ancora aspettare o è il caso di fare visita andrologica?
Vi ringrazio per la risposta.

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

ancora un po’ di pazienza, se poi il problema permane bene comunque sentire il proprio andrologo di fiducia.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questi temi, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/231-farmaci-interventi-possono-danneggiare-sessualita-maschile.html

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com