Utente
Buonasera, io e mia moglie stiamo cercando da 3 anni di avere un figlio ma senza successo.
Prima in modo naturale poi tramite fecondazione assistita.
Solo dopo numerosi tentativi siamo andati in Austria e lì mia moglie è rimasta incinta ma ha abortito al terzo mese (gennaio 2020).

Ora, valutando le nostre possibilità economiche, vorremmo riprovare in modo naturale ad avere un figlio, ma in uno spermiogramma risulto con mar test positivo, senza però indicato il valore di tale positività.
Avendo fatto fecondazione assistita questo dato é stato ignorato, visto che gli spermatozoi vengono trattati prima della fecondazione.
Ma ora che fare?
Io ho 35 anni mia moglie 37.
Siamo di Bergamo e cercheremmo un andrologo a cui rivolgerci per chiedere chiarimenti riguardo la situazione ed anche alla possibilità di terapia con corticosteroidi di cui ho letto alcuni articoli.

Grazie per l’aiuto che riceverò

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

MAR è un acronimo inglese e sta per Mixed Anti-globuline Reaction ; il MAR test è un'indagine che serve a valutare se presenti problematiche immunologhe in un campione di liquido seminale; questo viene incubato con globuli rossi trattati o sferule di lattice ricoperte da immunoglobuline umane delle classi G ed A .
Alla sospensione così ottenuta viene aggiunto un anticorpo anti-IgG o anti-IgA.
Se presenti anticorpi sulla superficie degli spermatozoi, questi si attaccheranno" alle particelle in lattice e quindi si determinerà un'agglutinazione antigene-anticorpo.
In estrema sintesi un’infertilità su base immunologica si ipotizza quando più del 50% degli spermatozoi mobili aderisce alle particelle di lattice.

Detto questo molto oggi si discute sulla possibilità di una terapia a base di corticosteroidei; molti andrologi, compreso il sottoscritto, sono però scettici sulla possibilità di ottenere risultati positivi e significativi con tale terapia, considerati poi anche i non trascurabili effetti secondari collaterali che portano ad un drastico abbassamento delle proprie difese immunitarie; situazione mai consigliabile soprattutto in questo periodo temporale, cioè in presenza di questa tremenda pandemia da COVID-19 da non sottovalutare.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org

[#2] dopo  
Utente
È possibile che mia moglie rimanga incinta nonostante io sia risultato positivo al mar test? Che percentuali ci sono di una gravidanza naturale?

Ringrazio ancora per la risposta.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ci sono valutazioni epidemiologiche che confermino quali siano le reali percentuali di gravidanze naturali in presenza di un MAR test positivo.

Senta ora il suo andrologo di riferimento e, vista la vostra età di coppia, maggiori possibilità di portare un bambino a casa sono legate alle attuali tecniche di fertilizzazione assistita.

Se desidera poi avere informazioni più dettagliate sull’utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, le consiglio di consultare anche gli articoli pubblicati e visibili agli indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/Ginecologia-e-ostetricia/1026/L-inseminazione-intrauterina ,

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215/la-fecondazione-in-vitro-e-la-icsi-come-si-svolgono-e-cosa-avviene-in-laboratorio/

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org