Utente
Gentilissimi,

spero di essere nella sezione giusta.
Mi scuso anticipatamente se avete già risposto non molto tempo fa al quesito, purtroppo non ho trovato un consulto recente.

Premetto che vivo una relazione molto soddisfacente che mi rende felicissimo, dove io e la mia lei abbiamo rapporto con la nostra sessualità molto libero.

Un giorno abbiamo parlato di chirurgia plastica in generale, fino ad arrivare all'argomento della falloplastica.
L'ho subito informata dell'impossibilità di ingrandimento, se non con vari effetti collaterali o risultati non all'altezza delle aspettative etc.
Così nel mostrarle le informazioni che avevo, mi sono imbattuto in diversi siti che parlavano di allargamento tramite tessuto adiposo etc, 'pubblicizzati' da diversi andrologi e chirurghi.

Ne sono nate quindi alcune curiosità:

1) il metodo è sicuro?
Rende il pene meno sensibile in quanto i nervi sono sotto lo strato adiposo aggiunto?
Se non è sicuro, quali sono i rischi?

2) È l'unico metodo permanente attualmente disponibile per l'allargamento del pene?

3) Quali sono i professionisti che vi sentireste di consigliare per tale operazione?

4) Oramai siamo nel 2020! Ci son novità per quanto riguarda l'ingrandimento (in particolare allargamento) del pene?


Vi ringrazio anticipatamente per un'eventuale risposta
PS

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,nella mia pluridecennale esperienza in campo andrologico, non ho mai riscontrato una corrispondenza tra le aspettative del Paziente e la realtà post operatoria etc..Tale dato mi porta ad affermare come,al momemnto,non esista un rimedio
farmacologico,chirurgico e/o fisiatrico,che possa soddisfare le richieste (dismorfofobia peniena).Cordialità
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente
Mi scusi Dr. Izzo,
mi par di capire che vi sia stato un avanzamento tecnico tale da avere qualche risultato ? Le aspettative son soggettive e variabili (e in questi casi spesso legate a paure o senso di inadeguatezza, come giustamente da lei sottolineato); noi ci riferivamo più a numeri o statistiche.. potrebbe esser più preciso o metter il link ad uno studio molto recente ?
La ringraziamo in ogni caso della risposta.

[#3]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le regole del forum ci impediscono di far riferimento a medici o strutture.Consulti un esperto andrologo reale che la terra' lontano da venditori di fumo e le evidenziera' la reale portara del problema (dismorfofobia peniena).Cordialita'
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4]  
Dr. Francesco De Luca

24% attività
20% attualità
16% socialità
CASSINO (FR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2017
Salve,
per l'aumento di circonferenza il tessuto adiposo ha risultati duraturi, ma il pene ha poi la consistenza del grasso al tatto.

L'acido ialuronico dona al pene una consistenza più compatta, ma richiede una ricarica annuale poichè una parte si riassorbe.

Saluti
Dr. Francesco De Luca
Uro-Andrologo
www.andrologiadeluca.it