Utente
Salve scrivo cercando informazioni, anche perchè il mio medico di famiglia non ha saputo darmi indicazioni.




ho 45 anni da alcuni anni soffro di deficit erettile.
Ho "risolto" con cialis che mi permette di avere rapporti nel weekend con la mia compagna.

(risolto tra virgolette perchè senza farmaci non riesco e comunque tollero poco il farmaco, che mi dà diversi effetti collaterali).

Ultimamente ho conosciuto un signore che ha installato una protesi peniena tricomponente e sta vivendo una seconda giovinezza (ha 58),
dopo anni di terapie con cialis e altre cose che ormai non davano più effetto.

Ci sto pensando anche io tuttavia dopo aver parlato con lui ho tre domande per chi se ne occupa.


1) il mio amico sostiene che queste protesi danno durezza ma riproducono la lunghezza del pene flaccido.

Io ho un pene che da flaccido è 6-7 cm e in erezione raddoppia diventando circa 13.

Quindi con una protesi io avrei un pene di soli 6 cm?


2) da chi potrei andare per chiedere un consulto, io sono bresciano.


3) è vero che la protesi deve essere sostituita ogni 10 anni?


Grazie a chi vorrà rispondermi

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se desidera maggiori informazioni su questa strategia terapeutica, le consiglio la lettura di questa recentissima news del collega Pescatori:

https://www.medicitalia.it/blog/andrologia/8590-protesi-peniene-novita-interessanti-per-i-pazienti.html

Ancora, se desidera poi avere altre informazioni su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
VERONA (VR)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile Lettore,
oltre agli utilissimi link che le ha fornito il Dott. Beretta, desidero aggiungere qualche commento.
Concordo innanzitutto sul fatto che la protesi sia una scelta terapeutica, che privilegia qualità, naturalezza e autonomia, e non vada relegata ad "ultima spiaggia", quando tutto il resto non funziona.
Ciò premesso vorrei rispondere ai suoi dubbi:
1) il mio amico sostiene che queste protesi danno durezza ma riproducono la lunghezza del pene flaccido.
Semmai è vero il contrario: aumentano le dimensioni del pene in flaccidità. La protesi che viene inserita viene scelta della dimensione del pene in massima erezione, e ciò viene valutato intraoperatoriamente ponendo il pene in massima trazione.
2) da chi potrei andare per chiedere un consulto, io sono bresciano.
Può cercare anche su questo sito chi andrologo di estrazione chirurgica più vicini a lei, o sulla mappa andrologica del sito della Società Italiana di Andrologia
3) è vero che la protesi deve essere sostituita ogni 10 anni?
In questi termini l'affermazione non è corretta; la vita media della protesi è di circa 10 anni, ma vi sono dispositivi che durano anche più a lungo: mi è capitato di sostituire una protesi che è diventata malfunzionante 18 anni dopo l'impianto originario.
Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it