Utente
Buongiorno, sono un ragazzo di 23 anni e credo di poter dire con certezza di soffrire di eiaculazione precoce.

Mi sono operato qualche mese fa per una fimosi serrata congenita con circoncisione totale.
L’operazione è andata bene e non ci sono state complicanze.

Credo di avere questo disturbo sessuale praticamente da sempre, in particolar modo lo ricordo dalla mia prima volta cioè circa a 16 anni.
Ero già conscio di avere il problema della fimosi e ho pensato che fosse molto probabile che questo disturbo c’entrasse con il problema dell’eiaculazione e, avendo affrontato questo problema con molto ritardo, in questi anni non sono riuscito ad avere rapporti.

Ora dopo l’operazione ho l’impressione che la sensibilità sia un po’ migliorata e che la masturbazione duri di più, ma purtroppo il problema rimane per quanto riguarda i rapporti sessuali.
Ho la sensazione di non poter controllare l’eiaculazione tanto da venire a volte già nelle mutande durante il petting e, per questo motivo, evito di avere rapporti completi perché so che finirebbero così.

Per completezza, non sapendo se questa cosa possa c’entrare o meno, aggiungo che ho il problema che quando termino la minzione quasi sempre mi resta una gocciolina dentro che puntualmente mi esce dopo macchiando le mutande.

Non so da cosa dipenda questo mio problema, se sia una causa organica oppure psicologica e per questo chiedo delle indicazioni al riguardo e soprattutto come agire nel migliore dei modi per affrontarlo.

Ringrazio anticipatamente per la risposta, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo problema sessuale e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/6691-eiaculazione-precoce-fattori-scatenanti.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/blog/andrologia/8591-disturbi-dell-eiaculazione-precoce-e-ritardata-nuove-linee-guida-aua.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/