Utente
Buonasera! Mi sono iscritto in questo forum per cercare risposte ad un problema che mi affligge da ormai 5 mesi a questa parte! sono un ragazzo di 24 anni che non ha mai avuto problemi nel mantenere l erezione anzi tutto l opposto dato che ho sempre avuto un recupero erettile (se posso definirlo cosi) anomalo riuscendo anche ad avere ripetuti rapporti nell arco di molte ore 8/9 in 10ore lo so che sembra inverosimile ma assicuro che cerco di essere il più dettagliato possibile! A Gennaio però per la prima volta in vita mia mi sono trovato nella situazione in cui il mio membro ha cominciato a perdere l erezione! Trovatomi in dolce compagnia dopo i preliminari andati nella norma! nell andare ad inserire il preservativo la rigidità ha cominciato a calare fino a svanire completamente! successivamente quell episodio ho notato di non avere piu erezioni spontanee e mattutine.
ho cercato di non dare conto alla cosa e di non pensarci e sono riuscito a convincere la ragazza che è stato solo un momento di stress riuscendo ad avere una seconda occasione, in questo caso il rapporto è riuscito 2 volte a dire la verità! solo che mi è sembrato come forzato come se avessi perso sensibilità! La nostra conoscenza ha continuato ad andare avanti cosi fino a marzo prima del lockdown! Riuscendo ad avere anche più di un rapporto ma sempre con difficoltà a raggiungere l erezione ed a volte con la ricomparsa di disfunzione! Successivamente con l introduzione del virus la cosa mi ha portato disagio e sono Ormai 5mesi che non ho rapporti ed ho approfittato per monitorare la situazione con l autopalpazione e masturbazione ho notato che: ho un testicolo che scende e si muove liberamente nello scoto; faccio difficoltà a stimolare l erezione e si presenta in genere dopo un abbondante fuori uscita di liquido preseminale; in erezione spesso lo scroto si rimpicciolisce ed entrambi i testicoli salgono nell inguine e l eiaculazione da che era vigorosa e con forte getto è diventata debole ed a volte a gocce ho effettuato un visita da un urologo che non è sembrato interessarsi di ciò che avevo da dirgli e che dopo una veloce palpazione mi ha rassicurato che alla mia età si parla di certo di un problema psicologico anche se per accertarmene mi ha consigliato una visita andrologica! Il succo è che ho cercato di tenere conto di tutti i fattori scatenanti principalmente quello psicologico, ho passato un periodo abbastanza sotto tono ma nonostante tutto non lo avevo questo problema! Quindi davvero non capisco da cosa sia scaturito e perche non migliora! unico appunto positivo è che da un mese e mezzo saltuariamente si sono ripresentate le erezioni mattutine anche se continuo ad non averle durante la giornata.

Aspetto un vostro parere!

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non drammatizzi; è arrivato il momento di sentire in diretta un bravo ed esperto andrologo con chiare competenze sessuologiche.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gli articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agli indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/