Utente
Salve a tutti.

Sono un ragazzo di 26 anni.
Da qualche mese si è presentato un problema che sta rovinando la mia vita di coppia con la mia ragazza.

Il problema principale è questo dolore al pene: credo il punto esatto si chiami corpo spugnoso.
In erezione mi fa molto male e se pigio un punto preciso da sotto sento dolore.

Oltre al dolore il problema principale è la mancanza di piacere: il pene per il 90% del tempo è completamente insensibile.

Mi devo fermare di continuo e raggiungere l'eiaculazione è diventata una impresa.
Spesso rinuncio a metà perché non ce la faccio proprio.

Dopo l'eiaculazione, se provo a rifarlo il dolore è molto più forte, quindi mi serve almeno un giorno di riposo per poter raggiungere di nuovo un'eiaculazione.

Ho consultato un andrologo e un urologo e mi hanno fatto fare una serie di esami.

Spermiocoltura/urinocoltura/tampone uretrale->tutti negativi
Ecografia del pene a riposo tutto regolare
Ecografia prostata e testicolare tutto nella norma.

L' andrologo mi ha dato degli antibiotici ma non è servito a nulla, e adesso non so proprio cosa fare.

Cosa mi consigliate?
Ci sono altri esami che potrei fare?
quale potrebbe essere il problema?

Vi ringrazio in anticipo per le risposte

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in presenza di questi casi clinici molto particolari e a suo modo complessi, senza una valutazione diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo problema e dare quindi una indicazione precisa su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, riconsultare in diretta eventualmente un esperto andrologo.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/