Utente
Buonasera Dottori,
sono un ragazzo di 24 anni.
Vi scrivo in merito ad una problematica in ambito sessuale.

Nel 2017, sono stato sottoposto ad un intervento di circoncisione per fimosi serrata congenita (Grado 3 secondo scala Kikiros, visibile solo il meato urinario).
Prima di allora, non avevo mai avuto rapporti sessuali.
A distanza di tre anni, ho deciso di affrontare il problema.

Sostanzialmente, avverto pochissima (se non nulla) sensibilità del glande.
Non presento alcun tipo di difficoltà nella erezione, ma non avverto piacere nel rapporto orale (non sento nulla) e molto poco durante l’atto sessuale vero e proprio.
Avverto piacere solo nel momento della eiaculazione, causa (credo) della minor durata, in quanto i miei rapporti durano in media 1-2 minuti.

Questa situazione è risolvibile?
Cosa potrebbe essere dovuto?
Consigliabile la visita specialistica presso un andrologo?

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi particolari post-chirurgici, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, e dare quindi una indicazione precisa su quali passi successivi fare .

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate sul problema sessuale, da lei lamentato, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Infine può leggere anche il libro, da me scritto, Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie Edizioni del Cerro collana Percorsi in sessuologia Pisa

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/