Attivo dal 2020 al 2020
Buonasera a tutti.

Pongo nuovamente un quesito che ha ricevuto solamente una frettolosa risposta da un Vostro collega.
Se fosse possibile, desidererei avere qualche parere in più e soprattutto maggiormente approfondito.

Cordialmente.



Buonasera.

Sono un ragazzo che avrebbe bisogno di avere una risposta in merito a una sua curiosità.

Ho di recente effettuato visita urologica e andrologica con relativa ecografia e ciò che l’urologo ha constatato è che va tutto bene per quanto concerne i miei genitali.

Le dimensioni rientrano nella norma e non c’è nessun tipo di deficit.

Il mio dubbio, o meglio la mia curiosità, potrebbe sembrarLe stupido (in effetti si tratta di una frivolezza).

Pertanto ritengo che sia più opportuno rispondere prima alle urgenze mediche che a me, dal momento in cui si rivolgono a Lei persone che ne hanno maggiormente bisogno.

Ad ogni modo spesso c’è bisogno di chiarire i propri dubbi, parlando direttamente a persone competenti come Lei.

Il fatto è che viviamo in una società dove c’è molta disinformazione in merito a certe tematiche.

In particolare, da diverso tempo, girano su internet sponsorizzazioni di macchinari, prodotti o di allenamenti che promettono un incremento delle misure del membro.

Su alcuni siti ho letto che sono tutte bufale, che non esistono altri metodi per allungare il pene che dell’intervento chirurgico.

Su altri ho letto che esistono esercizi che effettivamente, al contrario di macchinari o di miracolose pasticche, aiuterebbero a raggiungere tale obiettivo (come gli esercizi di Kegel, il Jelqing etc.
etc.
).
In molti sono i ragazzi che hanno espresso i loro dubbi riguardo al proprio apparato (sovente ho visto discussioni di questo genere sui forum).

Ho notato che molti avevano problematiche effettive, mentre altri avevano solo bisogno dell’aiuto di uno psicanalista.

Questo perché, quando il dubbio circa le proprie doti diventa troppo assillante, risulta essere una vera e propria ossessione.

Io, dottore, posso assicurarLe di essere perfettamente soddisfatto dalle mie dimensioni e di nutrire solo quella che potrebbe essere definita una mera curiosità/piccola speranza: esistono esercizi o cose del genere realmente validi (e comprovati scientificamente) che possano favorire un incremento delle dimensioni del pene?

Avendo io quasi 21 anni, è possibile che ancora per qualche anno/un po’ di tempo il membro possa crescere (le faccio presente che sono già sviluppato in tutto -come in quei caratteri sessuali che riguardano il termine dello sviluppo come la barba-)?

Se sì di quanto secondo le statistiche e il Suo parere?

Posso nutrire una speranza che possa crescere ancora un po’?

Glielo chiedo perché ho notato che negli ultimi mesi in erezione si è allungato di circa 1cm ed è aumentato soprattutto in circonferenza, raggiungendo i 15, 5 cm in lunghezza e i 12, 5/13 cm circa di circonferenza.

Grazie per l’attenzione e per la disponibilità.
Cordialmente.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore
a 21 anni, dopo la pubertà, il pene non può cambiare le dimensioni
Le dimensioni del pene sono sempre state un grande problema per i maschi nel corso dei secoli cosi come le dimensioni delle mammelle lo sono state per le donne
Le procedure per aumentare le dimensioni del pene sono quasi infinite in tutte le società, razze e culture
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Gentilissimo dottor Pozza. La ringrazio per la Sua celere e gentile risposta.
Ho notato che Lei ha scritto che le procedure per l’incremento dimensionale del membro sono quasi infinite in tutte le società, razze e culture .
Credo di aver compreso che la Sua asserzione si riferisca più a sperimentazioni relegate nell’ambito del tentativo pedestre e velleitario più che in quello dell’oggettiva fattibilità e della piena realizzazione.
Dopo questa Sua affermazione, mi sovvengono due dubbi.
Infatti, esistono TECNICHE VALIDE E COMPROVATE SCIENTIFICAMENTE che possano favorire tale obiettivo? Che ne pensa del Jelqing o degli esercizi di Kegel?
Il mio secondo dubbio riguarda sempre il suddetto asserto, nel quale Lei parla di razze , mentre oggi come oggi usare tale termine non mi pare appropriato, non solo nei riguardi di temi attuali come quelli concernenti le diversità etniche e culturali (che non si possono confinare nei limiti di una semplice e mera razza - parola, questa, che nei secoli ha portato molte disuguaglianze e discriminazioni -), ma anche nei confronti del patrimonio genetico di tutte le popolazioni umane, non riconducibile a determinazioni meccanicistiche e semplicistiche.
Tuttavia, sono convinto che si è trattato di una non ben valutata imprecisione semantica.
Nel ringraziarLa per la Sua attenzione e nell’augurarLe un buon proseguimento di serata, mi è gradita l’occasione per porgerLe i miei migliori saluti.

[#3]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro loettore
non esistono tecniche che possa allungare il pene
esistono differenze razziali che riguardano il colore, l'altezza, certe conformazioni degli occhi, del naso, del viso-.... e anche del o pene
cordilia saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org