Utente
Salve,

vi chiedo un parere riguardo un intervento di timectomia che devo svolgere questo lunedì.

Sono una paziente miastenica, con le vie aeree molto strette e difficoltose per la quale non è stato possibile fare la normale intubazione (tra l'altro ho anche una sospetta allergia all'anestesia).


Adesso l'anestesista vorrebbe svolgere l'intubazione in via fibroscopica da sveglia.
Questo mi preoccupa moltissimo perché sono una persona con una forte intolleranza tutto ciò che entra in gola.
Infatti non mi è stato possibile nemmeno fare il tampone per il coronavirus sulla gola, poiché sono riuscita a sopportarlo solo dal naso.
Questa mia intolleranza non è un mio essere schizzinosa, ma un vero e proprio problema per me.


La domanda che vi pongo a tal proposito è: l'essere intollerante alle fibroscopie, nel caso di me che sono miastenica, pone ulteriori rischi alla intubazione fibroscopica da sveglia??
?


Se sì (anche solo in via potenziale), quali dubbi precisi devo far presente all'anestesista nel mio colloquio prima dell'operazione?


Grazie per il vostro tempo e supporto.

[#1]  
Dr. Luciano Lamarca

20% attività
12% attualità
0% socialità
IESOLO (VE)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Mi spiace del ritardo. Ormai sarà già in sala operatoria. Per la fibroscopia endotracheale da sveglio si usa anestesia locale e blanda sedazione. Non sentirà nulla. Tranquillo.
Dr. Luciano Lamarca