Utente
Buongiorno.
Vi scrivo perché sono preso dall'ansia.
Il giorno 16-01 ho assunto cocaina in dosi minime.
3 strisce in totale per intenderci.
Non sono un consumatore dato che l'ho assunta in maniera occasionale.
In un anno l'ho usata solamente due volte.
Il giorno 12-02 dovrò sottopormi ad un'artroscopia al ginocchio con anestesia locale e sono in ansia se può succedermi qualcosa.
Premetto che all'anestesista dirò tutto e non intende tenere segreta la cosa.

Vorrei sapere se sono possibili effetti collaterali anche se la sostanza è stata usata in dosi minime circa un mese prima

[#1]  
Dr. Alessandro Baccaro

20% attività
20% attualità
12% socialità
BISCEGLIE (BT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Buonasera gentile utente. La cocaina come tutte le sostanze ad uso voluttuario possono interferire con le pratiche anestesiologiche sia che si tratti di tecniche per anestesia generale che locale o locoregionale come nel suo caso. L’assunzione cronica paradossalmente mette in atto meccanismo di compenso nell’organismo per cui gli effetti collaterali sono importanti ma gestibili. Farà bene a dichiarare il tutto nel colloquio pre anestesiologico in maniera da porre in atto tutti gli accorgimenti per evitare problemi. Nello specifico un’anestesia spinale e nello specifico i farmaci che vengono utilizzati per praticarla non hanno interazioni specifiche con la cocaina ma si deve porre attenzione agli effetti cardiovascolari che la cocaina può provocare. Le consiglierei ovviamente di evitare qualsiasi altro uso anche occasionale di tali sostanze e di parlarne con il suo Anestesista che sicuramente avrà i mezzi e le competenze per affrontare qualsiasi problema. Mi permetto quindi di tranquilizzarla ed ovviamente sono a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento. Voglia effettuare una valutazione con i mezzi posto in essere dalla piattaforma
Cordialmente
Dr. Baccaro Alessandro
Medico Chirurgo
Specialista in Anestesia e Rianimazione

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta. Non si preoccupi è stata solamente una bravata che non ricapiterà più. D'altronde l'uso raro che ne ho fatto lo testimonia. Volevo farle questa domanda: dato che ne ho fatto uso il 16 Gennaio, clinicamente potrò avere problemi per un'operazione che farò il 15 Febbraio? Il mio corpo l'avrà smaltita completamente? Ne ho usato davvero pochissima. Grazie !

[#3]  
Dr. Alessandro Baccaro

20% attività
20% attualità
12% socialità
BISCEGLIE (BT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Buongiorno il metabolismo della cocaina è rapido ma gli effetti possono verificarsi anche a distanza. Un mese la mette a riparo da effetti acuti perché non ci sono metabolito in circolo soprattutto facendo ricorso ad anestesia locoregionale. Le rinnovo però l’invito fatto nella precedente risposta. Infatti lacocaina causa forte dipendenza psichica in chi ne fa uso. Dopo gli effetti di carattere eccitatorio, infatti, il consumatore di cocaina si sente spossato, stanco e completamente senza energie. Questo lo spinge a ripetere l'assunzione della droga per rivivere il benessere. Tale appagamento viene ricercato sebbene gli effetti negativi a livello psichico, reversibili e no, siano di primaria importanza
Resto a disposizione.
Cordialmente
Dr. Baccaro Alessandro
Medico Chirurgo
Specialista in Anestesia e Rianimazione

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi per il ritardo nella mia risposta dottore. Cosa intende per "ma gli effetti possono verificarsi anche a distanza"? Negli ultimi due anni la avrò usata 4/5 volte al massimo. E dalla scorsa volta ho intenzione di eliminarla totalmente

[#5]  
Dr. Alessandro Baccaro

20% attività
20% attualità
12% socialità
BISCEGLIE (BT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Buongiorno. A distanza nel senso che possono verificarsi soprattutto alterazioni cardiovascolari con aumento del tono cardiovascolare e della reattività del sistema stesso nell’arco di 30-90 giorni. Ripeto sono abitudini dannose per il nostro organismo e vanno sospese totalmente alla luce degli effetti a breve e lungo termine anche perché l’uso ripetuto provoca dipendenza. In ultimo le ricordo sempre di comunicare il tutto al suo anestesista di fiducia che dovrà eseguire il suo intervento.
Attendo sue notizie e una sua valutazione con i mezzi che la piattaforma le consente.
Resto a disposizione
Dr. Baccaro Alessandro
Medico Chirurgo
Specialista in Anestesia e Rianimazione

[#6] dopo  
Utente
"A distanza nel senso che possono verificarsi soprattutto alterazioni cardiovascolari con aumento del tono cardiovascolare e della reattività del sistema stesso nell’arco di 30-90 giorni."
Potrebbe comportare un aumento del tono cardiovascolare per 30-90 giorni o intende che dopo 30-90 giorni il tono cardiovascolare cambi per sempre?
Dottore le ripeto che ne ho usata davvero pochissima. 3 righe per intenderci. A distanza di 11 giorni non ho accusato nessuno effetto strano. Non ho mai desiderio di assumerne altra altrimenti sarei un consumatore abituale. È una bravata che avrò fatto 3-4 volte in un anno (e sto esagerando!). È mai possibile che dopo un uso così poco significante si possono verificare effetti dopo tutti questi giorni? Un'altra domanda: dopo quanto tempo la cocaina viene eliminata definitivamente dal corpo?

[#7]  
Dr. Alessandro Baccaro

20% attività
20% attualità
12% socialità
BISCEGLIE (BT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Buongiorno mi scuso per la risposta dilazionata ma siamo sotto stress lavorativo in questo periodo è trovo poco tempo per aggiornare il profilo. I tre mesi sono il tempo in genere entro il quale la somministrazione di una sostanza anche non assunto in modo abituale può dare degli effetti sull’organismo. È una tempistica che però riflette di molte variabili anche individuali e legate anche alla tipologia di sostanza. Per quanto riguarda la seconda domanda invece la cocaina dovrebbe orientativamente essere smaltita nel sangue e nelle urine entro 5 giorni, diversamente dai capelli dove le tracce di cocaina possono restare per mesi.
Attendo sue.
Dr. Baccaro Alessandro
Medico Chirurgo
Specialista in Anestesia e Rianimazione

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore. Ma si figuri! Ho compreso cosa intendesse. Ieri ho pranzato con degli amici ed ho bevuto un po': 1 litro di vino e 3 cocktail. Ho fumato una sigaretta con della cocaina sopra (senza farne minomamente uso!!!). L'operazione in artroscopia me l'hanno fissata per il 19 febbraio. Quella sigaretta mica può essere un problema? Nel senso, equivale ad averne fatto uso? E per quanto riguarda l'alcool? Non sono uno che beve ma ogni tanto lo faccio.

[#9]  
Dr. Alessandro Baccaro

20% attività
20% attualità
12% socialità
BISCEGLIE (BT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Buonasera. Torno a ripeterle che Le abitudini voluttuarie sono tutte deleterie per la salute. Anche L’alcool che incide sulla funzionalità epatica . Le consiglierei quindi di evitare fin d’ora qualsiasi assunzione di alcool nonché di altre sostanze soprattutto in virtù della vicina data per l’artroscopia. Nonché di avvisare di tutto ciò il suo anestesista che saprà sicuramente mettere in atto ogni manovra atta a mantenere la sua sicurezza e la riuscita dell’intervento chirurgico in anestesia locoregionale e/o generale. La saluto cordialmente
Dr. Baccaro Alessandro
Medico Chirurgo
Specialista in Anestesia e Rianimazione