Utente
Salve,

Le scrivo, se possibile, per avere un consulto al volo.

Mia figlia, 11 mesi, fin dalla nascita non ha mai superato il test Delle otoemissioni.

Da lì siamo caduti in un vortice da cui non riusciamo a venire fuori.

Ha fatto 3 ABR a distanza di circa due mesi l'uno dall'altro:
1 Abr - 30 db a sx e 40 db a dx
2 Abr - 35 db a sx e 45 a dx
3 Abr - 40 db e 50 db.

Ipoacusia neurosensoriale.


Preciso che sono stati fatti con tre apparecchi diversi.
Il primo e l'ultimo andavano di 10 in 10 senza considerare i 5 db.


Le è stato fatto allora un test in sedazione che ha dato un deficit uditivo a 50 db a entrambe le orecchie.


Quello che ci sembra strano è che la bambina risponde a stimoli sonori anche molto bassi.
ammetto comunque che a volte capita di chiamarla molto da lontano, fuori dal suo raggio visivo, e non sempre si gira prontamente.


Quello è che mi domando è: lei ha superato gli abr anche a 30 db.
non conta come risultato?
possibile che siano cosi fluttuanti?


È vero che dovrà mettere quasi sicuramente gli apparecchi?
Sono valori così gravi?


Grazie mille

[#1]  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
AFRAGOLA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente
l'interpretazione dei tracciati ABR , specie in eta' evolutiva va fatta da personale altamente qualificato e integrato dalla impedenzometria nonchè da dati soggettivi.
Mancando le immagini , l'interpretazione dei valori che lei ha scritto sopra , non possono avere un corretto inquadramento da chi le scrive .
Pertanto le consiglio di ripetere l'ABR NON in sedazione , ma mentre dorme, presso strutture altamente specializzate per l'eta' evolutiva , come il Policlinico II di Napoli UOC Audiologia.
In ogni caso anche se venissero confermati i 50dB di perdita bilateralmente non è una sordità grave .
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria