Utente
Salve dottori, vi prego di rispondermi quanto prima perché sto impazzendo,
Tutto è cominciato a fine marzo quando avverti come dei tremori, o meglio ribbollori (non ricordo in quale orecchio, più precisamente però quello sinistro, dove però adesso stirandomi, sbadigliando o parlando ad alta voce sento come se tremasse qualche secondo, ma questo è sopportabile) e in quello destro, dei fischi forti (ho da sempre questi acufeni da rumore bianco, ma stavolta accadeva che si acuizzavano fortemente e all’improvviso), che poi passarono in qualche giorno, adesso però intanto (orecchio destro) il fischio è diventato quasi ronzio elettrico (cioè nel iiiiiiiiiiii continuo ogni tanto diventa tipo doppio rrriiiii)
e capita che all’improvviso il timpano destro SI MUOVA, cioè non so spiegarlo è stranissimo, la sensazione (non tipo di rumore però) è quella di come quando si preme una bottiglia vuota che poi torna alla sua forma, con un rumore cartilagineo profondo e forte, per questo penso sia il timpano il tutto per meno di un secondo, questa cosa mi sta spaventando davvero molto essendo improvvisa e forte, e non riesco a capire cosa possa essere, ho già chiamato il medico curante (riferendogli principalmente i sintomi del sinistro che sono più concreti: la vibrazione nelle situazioni che avevo descritto prima, e inoltre anche come aria che esce quando mastico e porto indietro la mascella) dicendomi di fare una visita una volta che si saranno calmate le acque, tolto caso inizi a farmi male, tuttavia pur non facendomi male (ne sinistro ne destro) mi sto preoccupando molto e non riesco a calmarmi, questo rumore forte del destro, cosa può essere??

[#1]  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
AFRAGOLA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Salve ,
è una sintomatologia che impone una verifica innanzitutto delle condizioni dell'orecchio medio e interno attraverso valutazioni audiometriche ed impedenzometriche. Anche attraverso una attenta valutazione anamnestica sara' possibile inquadrarla nel migliore dei modi.
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore grazie per la risposta, siccome non so quando sarà possibile fare la visita (visto soprattutto che non sento dolore o accuso perdita d’udito dunque nulla di urgente) mi chiedevo se avesse idea di cosa potrebbe essere, so che bisogna fare gli esami dall’otorino per essere sicuri ma mi chiedevo un opinione su per giù così

Inoltre mi domandavo se fosse più preoccupante la sintomatologia del sinistro (aria e tremore nelle situazioni esplicate) o il destro (acufeni, che comunque sento in entrambi ma quando capita più fortemente nel destro), comunque fortunatamente sembra che si sia calmato (il destro), il sinistro ha ancora quelle cose che le dicevo

Ho paura che da un momento all’altro possa iniziare a sentire forte dolore o non sentirci o chissà che altro di peggio...

[#3]  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
AFRAGOLA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Salve , la misurazione delle capacita' uditive non è solo per capire sei lei ha una perdita o meno dell'udito cosi' come la timpanometria fornisce indicazioni sullo stato dell'orecchio medio . Lei lamenta che possono essere di origine varia , anche a partenza dell'orecchio ,ma bisogna tracciare un percorso a tappe preciso.
La sua paura finira' nel momento in cui si fara' visitare .
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria