Utente
Buonasera,
scrivo per mia madre (53 anni):
Il 17.02.
2020 ha effettuato T.
C. torace con e senza contrasto e questo è il referto << valvola aortica bicuspide.
Giunzione seno-tubulare parzialmente conservata: 31x29 mm (apxll).
Aorta ascendente:49x49mm (apxll).
Regolare origine e decorso delle coronarie.
Circolazione coronarica a dominanza destra.

-Coronaria destra
di calibro ridotto, senza evidenza di stenosi di entità significativa.

-Coronaria sinistra
tronco comune: pervio
DA: placca fibrocalcifica (10%) non significativa al tratto prossimale-medio.

Ramo diagonale senza evidenti stenosi significative.

CX: di calibro ridotto, senza evidenza di stenosi di entità significativa.

Rami Mo filiformi.

Reperti collaterali: micronodulo subpleurico di 3mm al segmento anteriore del lobo superiore destro.
>>

A settembre effettuerà la visita con il cardiochirurgo (avrebbe dovuto farla ad aprile ma per l'emergenza covid è stata posticipata).

Il cardiochirurgo potrebbe dirle che è arrivato il momento di sostenere l'intervento al cuore, oppure potrebbe rimandarlo di un altro anno (come già è avvenuto l'anno scorso)?
Naturalmente attendiamo la visita ad ottobre, ma nel frattempo vorremmo un parere in merito per iniziare a capire se sia diventato necessario sostenere l'intervento oppure se c'è la possibilità che possa essere ancora posticipato.

Grazie mille per l'attenzione
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giuseppe Pugliese

24% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
SUTRI (VT)
VIGGIANELLO (PZ)
ROTONDA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno
Per decidere se effettuare ora l’intervento o meno il collega che la visiterà valuterà anche altri parametri oltre alle dimensioni anatomiche della aorta. Bisogna considerare oltre le condizioni cliniche generali, altre eventuali patologie correlate , se la valvola aortica e insufficiente o meno. E se aumentato di dimensione negli ultimi mesi oppure è stabile da tempo.
Giuseppe Pugliese