Utente 234XXX
buonasera, scrivo per chiedere un parere perchè in questo momento sono molto confusa e non so darmi risposte.
soffro fin da bambina di emicranee,ho visitato parecchi professionisti,provato vari farmaci ma mai nulla di risolutivo.
Nel 2006 diagnosi di connettivite indifferenziata.
Nel 2009 con parto naturale nasce il mio primo figlio.
Nel 2012 dopo una forte crisi di emicranea durata più gg e preceduta da difficolta di coordinare il linguaggio e di movimento al braccio dx.mi sottopongono a esami:
RMN ENCEFALO:nota aeoladi ipersegnale a margini netti, contenuto fluido e senza gliosi circostantepresente al di sotto del nucleo lenticolare di dx riferibile a spazio perivascolare ampliato-cisti della fessura corioidea, di cui sembra possibile escudere l'origine malacica.analoghi piccoli aspetti di spazi perivascolari ampliati in sede sottocorticale parietale e centri semiovali, senza significato patologico.
DOPPLER T CRANICO:non evidente passaggio di microbolle al basale,durante manovra di valsalva shunt di grado moderato severo con effetto shower.
ECO T TORACICO:ventricolo sx normale per dimensioni,spessori,cinesi e funzione sistolica globale e rilasciamento diastolico.atrio sx moderat. dilatato.camere cardiache dx nella norma.non valvulopatie di rilievo,no formazioni di endocarditiche grossolane.stima di normali pressioni polmonari.aneurisma del setto interatriale senza evidenza di shunt al colordoppler.assenza di versamento pericardico.aneurisma fossa ovale si.cardiologo mi consiglia cardioaspirina ma la sospendo all'inizio del 2013 per la seconda gravidanza portata a termine con parto cesario.Da allora smetto cardioaspirina sopratutto per problemi di flussi mestruali abbondanti e anemia. Per dolori articolari e gastrite erosiva (los angelesB) mi viene prescritto deltacortene e gastroprotettore.
A marzo 2018 ennesimo attacco forte emicrania preceduto da fornicolio labbro dx,occhio dx socchiuso e intorpidimento mano dx,mi reco al ps dove mi fanno una tac,esito indica sospetta area con esito malacico,mi rimandano dal neurologo facendomi sospendere il cortisone e iniziare cardioaspirina che devo ancora sospendere per emoraggia mestruale di 12 gg e lividi diffusi.ripeto colordoppler trascranico in altra struttura che conferma diagnosi del 2012.mi reco dal cardiologo interventista che consiglia chiusura percutanea.ho effettuato intervento con esito:sottopongo paziente a studio ecografico intracardiaco previo accesso venoso femorale bilaterale, l'indagine ha mostrato l'assenza di pervietà del forame ovale,come pure di criteri anatomici per aneurisma del SIA,l'angiografia della fossa ovale ha inoltre escluso la presenza di soluzione di continuità a carico del setto interatriale,come confermato anche mediante bubble test intracardiaco che è risultato negativo sia in condizioni normale che durante o dopo la manovra di valsalva.Ora chiedo un parere, ma è possibile? cosa è accaduto?fop c'e' o no?non si è trovato?cosa dovrei fare adesso?
grazie per la risposta

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Direi che il cateterismo cardiaco abbia escluso con certezza la presenza di un forame ovale pervio (Anche con bubble test NEGATIVO in corso di tale esame).


Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 234XXX

buongiorno dottore,
scrivo per aggiornamento sul post sopra indicato, in data 25/10 ho eseguito eco transesofageo, il referto riporta:
PFO con morfologia tunnel-like ( lunghezza 11mm) dimostrazione al test mediante microbolle di shunt dx-sx lieve al basale e moderato dopo manovra di valsalva.
setto interatriale non aneurismatico.minimo shut sistolico sn-sx rilevabile con color doppler.
lieve rigurgito mitralico
valvola aortica tricuspide con minimo rigurgito
minima ateromasia ( grado I)dell' aorta toracica discendente e dell'arco.

Per tale ragione mi sono sottoposta a chiusura PFO con ombrellino.
chiedo come sia possibile che con ecointracardiaco e bubble test non si sia visto tutto cio!!

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Questo dovrebbe chiederlo a chi glielo ha eseguito....io certo non posso saperlo.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 234XXX

no certo dott. Cecchini, ci mancherebbe...solo capire cosa può non aver considerato durante la procedura o se è un errore che può capitare se non si utilizza uno strumento particolare o non so quale altro fattore possa portare ad un errore di diagnosi...chiedo questo perchè il medico che lo ha eseguito non mi ha dato risposta, solo silenzio.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non glielo so dire .
Nè nessuno glielo può dire penso

Saluti
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza