Utente
Gentili medici,
Ho un lieve prolasso mitralico con lieve insufficienza della valvola.
Da oltre un mese ho un ascesso ad un molare piombato all’età di 7 anni e successivamente devitalizzato. Al momento il mio odontoiatra sta trattando nuovamente la devitalizzazione. L’ascesso è stato trattato con 2 cicli di azitromicina (Non posso assumere l’amoxicillina + acido clavulanico per problemi di allergia). Il dolore è scomparso solo con il secondo ciclo.
Ad oggi l’ascesso ancora è presente. Solo una radice su tre ha risposto bene al trattamento. Oggi dopo trattamento strumentale il dentista ha cambiato tipo di medicazione e mi ha dato nuovo appuntamento tra 15 giorni.
La mia domanda è questa: Sto rischiando un’endocardite tenendomi un ascesso così a lungo o il trattamento con medicazione è sufficiente a coprire il rischio? Voglio dire, posso stare tranquilla dato che ho già assunto l’antibiotico?
Grazie anticipate

[#1]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il fatto che lei sia portatrice di lieve prolasso della mitrale con lieve insufficienza, non la mette a maggior rischio di endocardite rispetto a un soggetto che ha un ascesso dentario e non ha il prolasso....quindi l'essere stata sottoposta comunque a terapia antibiotica in profilassi dovrebbe farla stare sufficientemente serena.
Saluti cordiali
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille