Utente
Salve, referto dell'ultimo ecg (sono diabetico tipo1 e con tiroidite di hashimoto)

Tachicardia sinusale
Onde T invertite in sede inferiore verosimilmente frequenza dipendenti ma da inquadrare nel contesto clinico, ecg anormale

Frequenza 110 BPM
Intervallo pr 154 ms
Durata QRS 84 ms
QT/QTc 298/426 ms
ASSI P-R-T 57 76 -25

Ho parlato al volo con un cardiologo, è necessario un ecorcardio come anche consigliato da lui?
Oppure è solo a scopo cautelativo?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Piu che di un ecocardiogramma lei ha bisogno di programmare un ECG sotto sforzo al cicloergometro, per valutare il comportamnento del tratto ST sotto sforzo.

Se vuole ci faccia sapere l'esito di tale esame

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Cecchini, in attesa della prova da sforzo ho i risultati dell'esame ecocardiografico:

Non gradiente patologico
Ventricolo sx di normali diametri e conservata cinetica globale. Atrio sx radice aortica nei limiti. Valvola aortica apparentemente normoconformata. Non gradiente patologico.
Valvola mitrale normale, insufficienza minima. Valvola tricuspide normale, insufficienza lieve, non ipertensione polmonare. FE=60%

PZ con tachicardia sinusale 110 min., senza significative alterazioni dell'ECG. Consiglio iniziare terapia con IVABRADINA X2, eventuale SEF per escludere conduzioni occulte.

Lei che ne pensa? La cardiologa mi ha spiegato che è importante ridurre il battito cardiaco, però per il resto si parla di un cuore tutto sommato sano.

La ringrazio in anticipo per la cordiale risposta

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi maniomle ho consigliato una prova da sforzo
Un eco in condizioni basali può essere perfettamente normale ma non si sa cosa lei presenti sotto sforzo


Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso